ricerca il tuo profilo
Loading the player...
attualita
28-03-2021
1625

Sutera (CL), uno dei borghi più suggestivi della Sicilia

Sutera è uno dei borghi più suggestivi della Sicilia, grazie alla sua posizione arroccata. Il borgo di Sutera in è un paesino arroccato su una rupe nell'entroterra di Caltanissetta, chiamato "il balcone della Sicilia". Il monte San Paolino, chiamato anche "La Rocca", è il simbolo di Sutera poiché il paese si adagia intorno ad esso come un collier, fin dall'epoca di dominazione araba.
Consente di ammirare un panorama mozzafiato dall'alto dei suoi 825 metri.
Nel borgo di Sutera (Caltanissetta) si respira l'antico spirito della Sicilia. Gli Arabi fondarono il loro villaggio tra gli spuntoni di roccia, sotto la rupe del monte di San Marco, che offre una straordinaria vista sull'Etna e sul mare di Agrigento. Così, è possibile girare tra i vicoli in pietra lavica e calcarea del quartiere Rabato, tra i cortili arabi e tra le vecchie case di gesso e gli orti incolti in cui fioriscono alberi di pistacchio. La casbah si confonde con il presepe, che in occasione del Natale prende vita con i figuranti e le tradizioni locali.

Il nome Sutera conserva un'origine greca medievale. Probabilmente deriva da Sotéra, accusativo di Sotér, "salvatore", in riferimento al baluardo difensivo rappresentato dal monte e dalle fortificazioni bizantine. Potrebbe anche derivare da Sotéira, "colei che salva", attribuito alla dea Artemide, praticato in una zona collinare vicino il paese. Il centro urbano, di impianto medievale, è costituito dai tre quartieri Rabato, Rabatello e Giardinello e si snoda in maniera armonica e naturale attorno alla montagna di San Paolino (820 m). 
Video realizzato da Ignazio Catalano APH. www.terradisiciliasrls.com 

Sutera è uno dei borghi più suggestivi della Sicilia, grazie alla sua posizione arroccata. Il borgo di Sutera in è un paesino arroccato su una rupe nell'entroterra di Caltanissetta, chiamato "il balcone della Sicilia". Il monte San Paolino, chiamato anche "La Rocca", è il simbolo di Sutera poiché il paese si adagia intorno ad esso come un collier, fin dall'epoca di dominazione araba.Consente di ammirare un panorama mozzafiato dall'alto dei suoi 825 metri.Nel borgo di Sutera (Caltanissetta) si respira l'antico spirito della Sicilia. Gli Arabi fondarono il loro villaggio tra gli spuntoni di roccia, sotto la rupe del monte di San Marco, che offre una straordinaria vista sull'Etna e sul mare di Agrigento. Così, è possibile girare tra i vicoli in pietra lavica e calcarea del quartiere Rabato, tra i cortili arabi e tra le vecchie case di gesso e gli orti incolti in cui fioriscono alberi di pistacchio. La casbah si confonde con il presepe, che in occasione del Natale prende vita con i figuranti e le tradizioni locali.Il nome Sutera conserva un'origine greca medievale. Probabilmente deriva da Sotéra, accusativo di Sotér, "salvatore", in riferimento al baluardo difensivo rappresentato dal monte e dalle fortificazioni bizantine. Potrebbe anche derivare da Sotéira, "colei che salva", attribuito alla dea Artemide, praticato in una zona collinare vicino il paese. Il centro urbano, di impianto medievale, è costituito dai tre quartieri Rabato, Rabatello e Giardinello e si snoda in maniera armonica e naturale attorno alla montagna di San Paolino (820 m). Video realizzato da Ignazio Catalano APH. www.terradisiciliasrls.com 

Condividi Video
Commenti
Sutera (CL), uno dei borghi più suggestivi della Sicilia

carruba laura

Sutera mon village

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta