ricerca il tuo profilo
Loading the player...
cronaca
18-06-2021
457

Messina: narcotraffico nelle ambulanze in piena pandemia. Il video dell'operazione Red Drug

La droga trasportata sulle ambulanze, aggirando così anche i controlli e le restrizioni imposte dall'emergenza Covid. Una operazione della guardia di finanza di Messina, con la collaborazione dello Scico di Roma, su disposizione della Procura della Repubblica di Messina guidata da Maurizio De Lucia. Una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 persone indagate a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

L'inchiesta ha portato a scoprire una banda attiva tra Messina e Catania, con propaggini a Roma e a Pescara, e che commerciava grossi quantitativi di droga. Sequestrati oltre 65 chili di marijuana. Nonostante le restrizioni previste durante il lockdown, quando a chiunque era vietato qualsiasi spostamento per via della zona rossa (da qui il nome dell'operazione), i coinvolti nell'operazione di oggi si muovevano indisturbati, trasportando e distribuendo importanti partite di droga.

A capo della banda c'era S.G., 33 anni, pregiudicato messinese vicino al clan mafioso degli Spartà, ed i catanesi S.C., 44 anni, e L.P., 53 anni, facente parte del clan mafioso Santapaola-Ercolano. Del gruppo facevano parte anche i messinesi F.G., 46 anni, e M.F., 40 anni, oltre al brontese A. M., 48 anni, che svolgevano la funzione di corrieri della droga, curavano l'approvvigionamento e la distribuzione, in Abruzzo e Sicilia, delle partite di marijuana, fornite da un pregiudicato di origini messinesi ma che viveva a Roma, F.F., 61 anni.

La droga trasportata sulle ambulanze, aggirando così anche i controlli e le restrizioni imposte dall'emergenza Covid. Una operazione della guardia di finanza di Messina, con la collaborazione dello Scico di Roma, su disposizione della Procura della Repubblica di Messina guidata da Maurizio De Lucia. Una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 8 persone indagate a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti.L'inchiesta ha portato a scoprire una banda attiva tra Messina e Catania, con propaggini a Roma e a Pescara, e che commerciava grossi quantitativi di droga. Sequestrati oltre 65 chili di marijuana. Nonostante le restrizioni previste durante il lockdown, quando a chiunque era vietato qualsiasi spostamento per via della zona rossa (da qui il nome dell'operazione), i coinvolti nell'operazione di oggi si muovevano indisturbati, trasportando e distribuendo importanti partite di droga.A capo della banda c'era S.G., 33 anni, pregiudicato messinese vicino al clan mafioso degli Spartà, ed i catanesi S.C., 44 anni, e L.P., 53 anni, facente parte del clan mafioso Santapaola-Ercolano. Del gruppo facevano parte anche i messinesi F.G., 46 anni, e M.F., 40 anni, oltre al brontese A. M., 48 anni, che svolgevano la funzione di corrieri della droga, curavano l'approvvigionamento e la distribuzione, in Abruzzo e Sicilia, delle partite di marijuana, fornite da un pregiudicato di origini messinesi ma che viveva a Roma, F.F., 61 anni.

Condividi Video
Commenti
Messina: narcotraffico nelle ambulanze in piena pandemia. Il video dell'operazione Red Drug
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta