ricerca il tuo profilo
attualita
19-06-2021
1081

Le leggende di Caltabellotta, tra cavalieri, santi, draghi e il mistero dei templari

L'antico mistero dei templari passa da un piccolo ma importante centro della Sicilia, il paese di Caltabellotta, l'antica città sicana di Camico sulle cui rovine sorse la greca Triocala. Un posto bellissimo, affascinante e senza tempo che molto spesso è avvolto dalla nebbia che sembra nascondere il passaggio dei cavalieri diretti a Gerusalemme. Sono tanti i segni che sembrano lasciati dai templari nelle chiese, nelle strade e perfino nelle mura della città della Rocca. Lì dove persino la guerra dei Vespri decise di fermarsi con la firma della pace con la quale Federico III venne riconosciuto Re della Trinacria, con l'impegno di sposare Eleonora d'Angiò sorella del Re di Napoli. Antichi misteri e leggende che coinvolgono Santi e draghi.

Come quella che racconta che il greco Pellegrino venne chiamato a Roma dall'apostolo Pietro, che in seguito lo inviò in terra siciliana. Nell'isola il Santo giunse proprio a Caltabellotta dove la popolazione era terrorizzata da un drago che pretendeva il sacrificio di giovani vittime. Pellegrino, secondo la leggenda, riuscì a sconfiggere il dragone salvando il ragazzo e liberando la città. Finì i suoi giorni vivendo nello stesso antro in cui aveva trovato rifugio il drago. Dopo la sua morte, secondo i racconti tramandati nei secoli, continuò a fare miracoli, sanando molti infermi. A condurci tra miti, storie e leggende è Paolo Vetrano che sta dedicando la sua vita a raccontare un territorio avvolto da antichi misteri.

Fonte: Fuoririga

L'antico mistero dei templari passa da un piccolo ma importante centro della Sicilia, il paese di Caltabellotta, l'antica città sicana di Camico sulle cui rovine sorse la greca Triocala. Un posto bellissimo, affascinante e senza tempo che molto spesso è avvolto dalla nebbia che sembra nascondere il passaggio dei cavalieri diretti a Gerusalemme. Sono tanti i segni che sembrano lasciati dai templari nelle chiese, nelle strade e perfino nelle mura della città della Rocca. Lì dove persino la guerra dei Vespri decise di fermarsi con la firma della pace con la quale Federico III venne riconosciuto Re della Trinacria, con l'impegno di sposare Eleonora d'Angiò sorella del Re di Napoli. Antichi misteri e leggende che coinvolgono Santi e draghi.Come quella che racconta che il greco Pellegrino venne chiamato a Roma dall'apostolo Pietro, che in seguito lo inviò in terra siciliana. Nell'isola il Santo giunse proprio a Caltabellotta dove la popolazione era terrorizzata da un drago che pretendeva il sacrificio di giovani vittime. Pellegrino, secondo la leggenda, riuscì a sconfiggere il dragone salvando il ragazzo e liberando la città. Finì i suoi giorni vivendo nello stesso antro in cui aveva trovato rifugio il drago. Dopo la sua morte, secondo i racconti tramandati nei secoli, continuò a fare miracoli, sanando molti infermi. A condurci tra miti, storie e leggende è Paolo Vetrano che sta dedicando la sua vita a raccontare un territorio avvolto da antichi misteri.Fonte: Fuoririga

Condividi Video
Commenti
Le leggende di Caltabellotta, tra cavalieri, santi, draghi e il mistero dei templari

Francesco Spinelli

Franco

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta