ricerca il tuo profilo
attualita
02-07-2022
311

A Siracusa inaugurato un itinerario culturale subacqueo per appassionati in possesso di brevetto

INAUGURATO A SIRACUSA L'ITINERARIO CULTURALE SUBACQUEO "LE MAZZERE"
Dopo la presentazione presso la sede dell'Area Marina Protetta Plemmirio a Siracusa, è stato inaugurato il ventiquattresimo itinerario culturale sommerso della Soprintendenza del Mare. Grazie alla sinergia stabilita tra l' Area Marina Protetta del Plemmirio, la Soprintendenza del Mare e il Capo Murro Diving Center di Fabio Portella - Ispettore Onorario per i Beni sommersi della provincia di Siracusa, un nuovo percorso di visita va ad arricchire la rete degli itinerari subacquei della Regione Siciliana.

Si tratta di un percorso all'interno dell'area B della riserva, per subacquei in possesso di brevetto di immersione di primo o di secondo livello. Il percorso prevede infatti due direzioni di visita. Partendo dalla boa di ormeggio e scendendo in sicurezza lungo la catena, si può seguire un percorso riservato ai sub con brevetto open fino a 18 metri di profondità oppure un secondo percorso fino a 28 metri, riservato a subacquei in possesso di brevetto advanced.

Lungo l'itinerario, costeggiato da una parete rocciosa ricca di flora e fauna marina e caratterizzato da grosse chiazze di fondale sabbioso inserite in una spettacolare prateria di posidonia oceanica, si possono ammirare una grande quantità di "mazzere", grossi massi quadrangolari in pietra utilizzati in passato come pesi per le reti della vicina tonnarella di "Terrauzza". Massi che consentivano l'installazione del cosiddetto "pedale", una sorta di sbarramento ai tonni, perpendicolare alla costa e perfettamente aderente al fondale marino, al fine di indirizzarli verso le camere della tonnara.

A testimonianza che la zona fin dall'antichità fu utilizzata come luogo di ancoraggio e di riparo dai venti dominanti della zona, il grecale in particolare, sul fondale sono stati ritrovati alcuni grossi ceppi di ancora in piombo di epoca romana, una contromarra di ancora in piombo a tre fori e un'ancora in ferro del tipo ammiragliato, tutti reperti visibili nel corso della visita all'itinerario subacqueo.
Per effettuare le immersioni all'itinerario "Le Mazzere", bisogna contattare l'Area Marina Protetta Plemmirio o il Capo Murro Diving Center di Ognina, a Siracusa.
Fonte: Soprintendenza del Mare

INAUGURATO A SIRACUSA L'ITINERARIO CULTURALE SUBACQUEO "LE MAZZERE"Dopo la presentazione presso la sede dell'Area Marina Protetta Plemmirio a Siracusa, è stato inaugurato il ventiquattresimo itinerario culturale sommerso della Soprintendenza del Mare. Grazie alla sinergia stabilita tra l' Area Marina Protetta del Plemmirio, la Soprintendenza del Mare e il Capo Murro Diving Center di Fabio Portella - Ispettore Onorario per i Beni sommersi della provincia di Siracusa, un nuovo percorso di visita va ad arricchire la rete degli itinerari subacquei della Regione Siciliana.Si tratta di un percorso all'interno dell'area B della riserva, per subacquei in possesso di brevetto di immersione di primo o di secondo livello. Il percorso prevede infatti due direzioni di visita. Partendo dalla boa di ormeggio e scendendo in sicurezza lungo la catena, si può seguire un percorso riservato ai sub con brevetto open fino a 18 metri di profondità oppure un secondo percorso fino a 28 metri, riservato a subacquei in possesso di brevetto advanced.Lungo l'itinerario, costeggiato da una parete rocciosa ricca di flora e fauna marina e caratterizzato da grosse chiazze di fondale sabbioso inserite in una spettacolare prateria di posidonia oceanica, si possono ammirare una grande quantità di "mazzere", grossi massi quadrangolari in pietra utilizzati in passato come pesi per le reti della vicina tonnarella di "Terrauzza". Massi che consentivano l'installazione del cosiddetto "pedale", una sorta di sbarramento ai tonni, perpendicolare alla costa e perfettamente aderente al fondale marino, al fine di indirizzarli verso le camere della tonnara.A testimonianza che la zona fin dall'antichità fu utilizzata come luogo di ancoraggio e di riparo dai venti dominanti della zona, il grecale in particolare, sul fondale sono stati ritrovati alcuni grossi ceppi di ancora in piombo di epoca romana, una contromarra di ancora in piombo a tre fori e un'ancora in ferro del tipo ammiragliato, tutti reperti visibili nel corso della visita all'itinerario subacqueo.Per effettuare le immersioni all'itinerario "Le Mazzere", bisogna contattare l'Area Marina Protetta Plemmirio o il Capo Murro Diving Center di Ognina, a Siracusa.Fonte: Soprintendenza del Mare

Condividi Video
Commenti
A Siracusa inaugurato un itinerario culturale subacqueo per appassionati in possesso di brevetto
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta