ricerca il tuo profilo
Seguo News
Tumore al seno, ottobre è il mese della prevenzione: il Comune di Gela si tinge di rosa
Salute
Visite690

Tumore al seno, ottobre è il mese della prevenzione: il Comune di Gela si tinge di rosa

Ottobre è il mese dedicato agli screening gratuiti per le donne dai 50 ai 70 anni. Gela aderisce alla campagna dell'Airc

Redazione
01 Ottobre 2021 17:44

Ottobre è il mese della prevenzione, e l'amministrazione comunale è al fianco di AIRC e della campagna "Nastro Rosa" contro il tumore al seno. Questa sera, alle 19.30, Palazzo di Città sarà simbolicamente illuminato di rosa per sensibilizzare tutti sull'importanza della prevenzione e dei controlli, anche in assenza di sintomi e di problemi. Ottobre è il mese dedicato agli screening gratuiti per le donne dai 50 ai 70 anni, e questa mattina il Sindaco Lucio Greco, il presidente del consiglio comunale Totò Sammito e l'assessore Cristian Malluzzo hanno incontrato una delegazione dell'AIRC guidata dalla presidente Grazia Condello, per lanciare insieme la campagna di prevenzione.

"Illuminare di rosa il Municipio - ha dichiarato il Sindaco - significa lanciare un segnale evidente per far arrivare a tutti questo messaggio e ricordarlo a chi, preso dai mille impegni quotidiani, finisce per dimenticare di prendersi cura della propria salute. Noi vogliamo assolutamente evitare le conseguenze nefaste che possono sopraggiungere se non si fa prevenzione, per questo ringraziamo l'AIRC per il lavoro egregio portato avanti nel territorio negli ultimi 30 anni. Tante donne, grazie a loro, hanno capito in tempo che dovevano controllarsi e noi vogliamo essere parte integrante e attiva di questo impegno, che può solo portare benefici alla comunità"

Anche il Presidente Sammito ha annunciato di voler aderire alla campagna Nastro Rosa. Per questo, per tutto il mese di ottobre l'aula del consiglio comunale, durante le riunioni e le sedute del civico consesso, sarà illuminata di rosa.

L'assessore Malluzzo, nel prendere la parola, ha ricordato come l'incidenza della malattia in Italia sia davvero allarmante, per fortuna a fronte di una percentuale di guarigioni che permette di essere ottimisti. Molte donne, però, non sono informate del fatto che il cancro al seno si sviluppi, anche precocemente, a causa di un fattore ereditario, per cui vale la pena verificare la propria predisposizione genetica.

AIRC è stata la prima associazione a promuovere gli screening gratuiti in città, portando a Gela, tanti anni fa, la propria unità mobile, e ancora oggi è molto attiva anche nelle scuole e nelle carceri. "Ogni anno in Italia si ammalano di tumore al seno più di 55mila donne - ha ricordato la presidente Grazia Condello, che ha ringraziato il Sindaco e la giunta per il sostegno e l'attenzione  - e gli operatori e i volontari AIRC sono a loro completa disposizione. Per fortuna, la ricerca ha fatto passi avanti incredibili. Grazie ad un progetto da noi finanziato e incentrato sul linfonodo sentinella, oggi è possibile che la donna non venga privata del proprio seno, e siamo ormai arrivati all'87% di sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi. Per questo, lancio un doppio appello: il primo a sostenere la ricerca, il secondo a sottoporsi alla mammografia e a tutti i necessari controlli annuali".

Per informazioni rivolgersi allo 0933 -506056 ( ufficio screening di Caltanissetta)  dal lunedì al venerdì dalle 10.30 alle 13 o recarsi direttamente in ospedale.

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Tumore al seno, ottobre è il mese della prevenzione: il Comune di Gela si tinge di rosa

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta