ricerca il tuo profilo
Seguo News
Lo spauracchio della pioggia incombe sulla 57a Salita dei Monti Iblei
Sport
Visite673

Lo spauracchio della pioggia incombe sulla 57a Salita dei Monti Iblei

Sono 155 i piloti ’smaniosi” di contendersi la vittoria assoluta e le affermazioni di gruppo e classe al culmine della 57a Salita dei Monti Iblei, und...

Redazione
02 Ottobre 2014 08:00

Sono 155 i piloti “smaniosi” di contendersi la vittoria assoluta e le affermazioni di gruppo e classe al culmine della 57a Salita dei Monti Iblei, undicesimo e terz’ultimo “round” per il Tivm Sud (il Trofeo italiano velocità montagna, categoria considerata “anticamera” del Tricolore) e prova determinante per il Campionato automobilistico siciliano Aci Csai 2014. L’attesissima cronoscalata con baricentro a Chiaramonte Gulfi, “città dell’olio” nel cuore del Ragusano, è in programma nell’ormai imminente weekend d’inizio mese, da venerdì 3 a domenica 5 ottobre. Presenti tutti i migliori specialisti per l’Italia meridionale. La suddivisione tra categorie vede 120 vetture in lotta tra le Nazionali ed altri 35 bolidi schierati nella speciale Coppa Monti Iblei Autostoriche, tra i quali spicca la spettacolare Stenger Bmw affidata all’asso cerdese Totò Riolo, candidato alla vittoria assoluta tra le ‘ancienne’ per i colori della scuderia Ateneo. Tra i favoriti d’obbligo della vigilia, riflettori puntati sul catanese Domenico Cubeda (Osella PA 2000 Evo Honda, Cubeda Corse), sul calabrese Domenico Scola (su Osella PA 2000 Evo Honda, Jonia Corse di Giarre), sul marsalese Vincenzo Conticelli (Osella PA 30 Zytek, Catania Corse), nonché sull’idolo locale Gianni Cassibba (al volante della Clw Wolf GB08 Mugen, per la Catania Corse). Corposo l’elenco dei possibili “outsider”, che annovera il comisano Samuele Cassibba, i trapanesi Giuseppe Castiglione (entrambi con la Tatuus F. Master Honda) e Francesco Conticelli (al debutto con la nuovissima Osella PA 2000 Evo Honda), il reggino Carmelo Scaramozzino (Lola Dome Honda), poi i tre catanesi Giuseppe Corona (Osella PA 21S Honda), Giuseppe “Jo” Spoto (Radical Prosport Kawasaki) ed Orazio Maccarrone (su Gloria C7P Suzuki), quindi il nisseno Salvatore Miccichè (Radical SR4 Suzuki). Un “tocco” internazionale sarà assicurato alla Monti Iblei dall’arrivo in Sicilia di due piloti in rappresentanza della limitrofa Repubblica di Malta. Sarà ancora la brava trapanese Alessia Sinatra l’unico alfiere del “gentil sesso” in gara. La cronoscalata ragusana conserva la validità quale undicesimo “round” del Tivm Sud, Trofeo italiano velocità montagna, ma anche per il Campionato automobilistico siciliano Aci Csai 2014. In palio anche il Memorial “Piero Lavazza” ed il Trofeo Sicily Challenge 700, entrambi dedicati alle vetturette di casa Fiat, dai 595 ai 695 c.c. di cilindrata. Sulla salita iblea, articolata su due manche sul “classico” tracciato da 5,500 km, incombe tuttavia l’incognita legata alla pioggia, che potrebbe cadere sabato e domenica

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Lo spauracchio della pioggia incombe sulla 57a Salita dei Monti Iblei

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

I più letti

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta