Seguo News
Screening epidemiologico, la protesta dei sindacati: "La categoria dei lavoratori postali esclusa seppur esposta a rischi elevatissimi"
Cronaca
Visite1335

Screening epidemiologico, la protesta dei sindacati: "La categoria dei lavoratori postali esclusa seppur esposta a rischi elevatissimi"

"Incomprensibilmente esclusa . si legge nella nota -  la categoria dei lavoratori postali dalla effettuazione dello screening epidemiologico da COVID 19"

Redazione
20 Aprile 2020 20:41

Inviato dal coordinatore provinciale della Cisl Fp, Giuseppe D'Antoni, il comunicato   delle   Organizzazioni Sindacali regionali di Poste Italiane SLP CISL FAILP CISAL  -  UGLCOMUNICAZIONI   E   CONFSALCOMUNICAZIONI,   nel    quale si Stigmatizzano  fortemente  le  decisioni  del  Ministero  della  salute e  della Regione Sicilia in materia  di  screening epidemiologico  dal  quale  resterà  esclusa  la  categoria dei lavoratori Postali. In  una  situazione  così  drammatica  che  vede la categoria esposta quotidianamente a rischi Elevatissimi  di  contagio,  riteniamo  questa  scelta  quanto  meno inopportuna e pericolosa, non soltanto per  la  categoria  che  abbiamo l'onore di rappresentare ma anche per il pericolo che  potrebbe  essere  rappresentato  da  uno dei dipendenti che malauguratamente dovesse risultare positivo asintomatico.

 

 

"Incomprensibilmente esclusa . si legge nella nota -  la categoria dei lavoratori postali dalla effettuazione dello screening epidemiologico da COVID 19. Così è stato stabilito dalle circolari del Ministero della salute e dalle ordinanze del presidente della Regione Sicilia e dell'Assessorato alla salute che individua i cittadini a rischio.

E' con molto rammarico ma anche stupore, che abbiamo appreso la notizia anche perché i servizi postali, sono stati esclusi nei decreti della Presidenza del Consiglio fra quelli "classificate dalla legge numero 146 del 12/6/1990 tra iServizi Pubblici Essenziali" e di pubblica utilità, e, ovviamente in questa epidemia, sono stati e lo sono ancora esposti al Covid 19.

Riteniamo che tale esclusione sia una discriminazione della categoria dei Postali Siciliani lavoratori che sino ad oggi hanno assicurato un presidio sociale in tutta la Regione rischiando il contagio per se stessi ed i propri familiari

Pertanto le scriventi organizzazioni sindacali SLP CISL, FAILP CISAL, CONFSAL COMUNICAZIONI E FNC UGL COM, chiedono al presidente della Regione Sicilia Musumeci e all'assessore alla salute Razza, che tale "dimenticanza" venga risanata con l'inclusione dei lavoratori nella citata circolare

Infine, DICHIARANO I segretari regionali Giuseppe Lanzafame, Giovanni Curia, Lucio Aprile e Giuseppe Arancio, proprio in concomitanza della imminente CD fase due che prevede un naturale "rischio di assembramento" per la ripresa di aggregazione sociale, riteniamo utile la prevenzione dei lavoratori esposti così fortemente a rischio contagio.

Chiediamo, quindi, alla regione, l'immediata inclusione dei lavoratori postali siciliani riservandoci ogni azione utile a tutela dei lavoratori che rappresentiamo".

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Screening epidemiologico, la protesta dei sindacati: "La categoria dei lavoratori postali esclusa seppur esposta a rischi elevatissimi"

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta