ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Riesi, gestiva la cassa di Cosa nostra: Maria Catena Cammarata rimane in carcere
Cronaca
visite5834

Riesi, gestiva la cassa di Cosa nostra: Maria Catena Cammarata rimane in carcere

Lo ha stabilito la Cassazione. La donna, sorella dei boss Pino e Vincenzo, era stata arrestata la scorsa estate

Redazione
29 Novembre 2018 18:50

Maria Catena Cammarata, ribattezzata la “signora di Cosa nostra” rimane in carcere.Così ha sancito la Suprema Corte nei confronti della sessantaquattrenne riesina Maria Catena Cammarata (assistita dall’avvocato Vincenzo Vitello), sorella dei boss Pino e Vincenzo Cammarata, coinvolta ad inizio luglio nella maxi operazione dei carabinieri «De reditu» perché accusata di associazione mafiosa ed estorsione. Lei, secondo la tesi accusatoria, dopo l’arresto dei fratelli sarebbe stata, all’esterno, il punto di riferimento della cosca. Gestendo anche la cassa di Cosa nostra.(Gds)

Omicidio del riesino Salvatore Fiandaca: cinque persone arrestate dai carabinieri
News Successiva
Riesi, cocaina scoperta addosso ad una ragazza durante una visita ginecologica: arrestata una coppia
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Riesi, gestiva la cassa di Cosa nostra: Maria Catena Cammarata rimane in carcere
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta