Seguo News
Resta in cella l'operaio che ha pestato a morte il nigeriano Alika: "Nessun movente razziale"
Cronaca
Visite1155

Resta in cella l'operaio che ha pestato a morte il nigeriano Alika: "Nessun movente razziale"

L'uomo sentito dal gip, come riferito dal suo avvocato, "ha collaborato, ha chiesto scusa e ha chiarito che non c'è stata alcuna motivazione di tipo razziale"

Redazione
01 Agosto 2022 12:30

Convalidato l'arresto di Filippo Ferlazzo, l'operaio di 32 anni che venerdì scorso ha pestato a morte il nigeriano Alika Ogorchukwu in strada, a Civitanova Marche (Macerata). Davanti al gip di Macerata Claudio Bonifazi, nell'udienza di convalida che si è tenuta nel carcere anconetano di Montacuto, Ferlazzo, assistito dall'avv. Roberta Bizzarri, ha «collaborato, ha chiesto scusa e ha chiarito che non c'è stata alcuna motivazione di tipo razziale». Lo ha riferito la legale di difesa al termine dell'udienza. (ANSA)

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Resta in cella l'operaio che ha pestato a morte il nigeriano Alika: "Nessun movente razziale"

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta