Seguo News
Reddito di cittadinanza, chiesto referendum per l'abolizione: promotore è Matteo Renzi
Attualita
Visite1605

Reddito di cittadinanza, chiesto referendum per l'abolizione: promotore è Matteo Renzi

Se il quesito fosse approvato dai supremi giudici, la parola passerà agli elettori

Redazione
20 Luglio 2022 12:23

Reddito di cittadinanza verso l'abolizione. E' stato presentato da Italia Viva questa mattina in Corte di Cassazione il quesito per eliminare il sussidio pubblico tramite referendum. Un primo importante passo per chiedere agli italiani se sono d'accordo o meno col reddito di cittadinanza. Una misura tanto controversa che ha diviso l'opinione pubblica italiana da quando il M5S ha fortemente voluto e difeso la riforma.

Promotore dell'iniziativa è Matteo Renzi, leader di Italia Viva. L'ex premier ha fatto notare come il M5s sia riuscito a cambiare i connotati dell'articolo n.1 della Costituzione trasformando l'Italia da Paese democratico fondato sul lavoro a Paese fondato sull'assistenzialismo. Se il quesito fosse approvato dai supremi giudici, la parola passerà agli elettori che si esprimeranno il prossimo anno tramite referendum a favore o meno del reddito di cittadinanza. Una mossa importante, passata quasi in sordina sui media, ma che rischia di far saltare il cavallo di battaglia del M5S. Sempre che non sarà il governo a ridimensionare il reddito di cittadinanza con una legge ad hoc. Come vorrebbe lo stesso premier Draghi che non ha mai digerito l'assistenzialismo a pioggia così come è stato orchestrato dai 5 Stelle per vincere le elezioni nel 2018.

A quattro anni dalla sua introduzione, il reddito di cittadinanza non ha raggiunto pienamente lo scopo prefissato. Di fatto la povertà è aumentata, anziché diminuire, e i beneficiari del sussidio statale non hanno trovato lavoro. Il fallimento pressoché totale dell'esperienza dei navigator ne è la prova lampante. Così come lo dimostrano i numeri: oltre 3 milioni di persone assistite senza alcun ritorno per l'occupazione e una valanga di frodi da far rabbrividire. Come dice Ettore Rosato di Italia Viva che ha provveduto alla raccolta delle firme per il referendum: "siamo al paradosso che spendiamo un sacco di soldi ma ci sono poveri senza aiuto, disoccupati senza proposte di lavoro, aziende senza lavoratori, più lavoro nero". Di fatto il reddito di cittadinanza è stato un regalo agli elettori del Movimento 5 Stelle. E che non si venga a raccontare che era necessario per arginare la crisi perché non è affatto vero. Ci sono molte misure assistenziali che potevano essere potenziate per lo stesso scopo, come le pensioni sociali, le integrazioni, la Naspi, gli assegni sociali, i vari bonus, ecc.(Investireoggi)

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Reddito di cittadinanza, chiesto referendum per l'abolizione: promotore è Matteo Renzi

Santo Porpora

Una forma,di assistenza sociale,da parte dello stato, è giusto che ci sia,ma non in questo modo ,il quale per afferrare , più consensi politici ,hanno reso l'Italia ,un paese di mangiafranchi ,alla faccia loro. àˆ corretto, che si sia una forma di assistenza ,a chi ne abbia veramente bisogno, soprattutto alle persone anziane ,che non riescono nemmeno a fare la spesa e tutti gli obblighi che gli enti ( luce, gas, quote condominiali,e per essere più conciso ,fare la spesa),si devono pagare,e non a tutta quella gente, che prendono questa buffoneria di reddito di cittadinanza,per un loro capriccio di non voler lavorare, lo stato se ha questo piacere,se così si può chiamare, dovrebbe dare questa sovvenzione, alle aziende,che devono assumere,le persone per farle lavorare, e l'impresa che assume deve pagare,solo la contribuzione Inps o Inail,chi rifiuta non avendo motivi validi,non dovrebbero avere nulla,senza 1 ,2,3 volta.E molto semplice arrivare a questa decisione,ma siccome , questo M5Stelle, ha dovuto inventarsi , questo marchingegno,per avere quel bordello di voti,gli viene difficile cambiare la formula per la causa giusta che sia. Tutti questi,che usufruiscono di questo beneficio,minacciano addirittura che andranno a fare casini a Roma,che lo facciano pure,o forse lo stato per evitare i casini,non prenderà  le giuste misure. Caro Renzi, lei è un personaggio a periodi, speriamo che anche lei non abbia in mente , qualcosa di interesse personale,per portare avanti questo referendum,per sistemare questa forma di assistenza per persone veramente bisognosi. Le auguro buon lavoro.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta