ricerca il tuo profilo
Seguo News
Prevenzione incendi, il sindaco di Gela ordina la pulizia dei terreni e la rimozione dei rifiuti
Attualita
Visite985

Prevenzione incendi, il sindaco di Gela ordina la pulizia dei terreni e la rimozione dei rifiuti

Il sindaco Lucio Greco ha emanato due ordinanza per la prevenzione degli incendi estivi

Redazione
20 Maggio 2021 19:59

Nell'ambito delle iniziative mirate al contrasto degli incendi boschivi durante tutta la stagione estiva, il Sindaco Lucio Greco, dando seguito alle direttive della Prefettura, ha emesso due ordinanze: la prima è finalizzata alla pulizia dei lotti dei terreni privati, la seconda (n. 72 del 19 maggio, valida fino al 15 ottobre 2021) contiene disposizioni contingibili ed urgenti per la campagna di prevenzione degli incendi. Ecco, in sintesi, alcuni dei passaggi più importanti di quest'ultima: - E' severamente vietato gettare dai veicoli o abbandonare sul terreno fiammiferi, sigari e sigarette, o qualunque altro tipo di materiale acceso e/o incandescente. 

- E' vietato in prossimità di boschi, terreni agricoli e/o cespugliati coperti da vegetazione spontanea, nei campi e lungo le strade, accendere fuochi, usare sostanze infiammabili o apparecchi che possano produrre faville o brace, fumare e/o gettare i mozziconi; parcheggiare l'auto su erba secca; bruciare stoppie, materiale erbaceo e sterpaglie, residui di potatura di giardinaggio; abbandonare rifiuti nei boschi, sui bordi delle strade, nei canali e nelle discariche abusive, in quanto anche i rifiuti rappresentano un pericoloso combustibile; esercitare attività pirotecnica e accendere fuochi d'artificio non autorizzati e in aree diverse da quelle appositamente individuate.

- I proprietari, gli affittuari e/o i gestori dei fondi rustici e di aree agricole, di aree verdi incolte, di case e villette con annesse aree a verde, i responsabili di cantieri edili e stradali, di strutture turistiche, artigianali e commerciali con annesse aree pertinenziali dovranno porre in essere le necessarie opere di prevenzione degli incendi, ossia interventi di pulizi adei terreni invasi dalla vegetazione, estirpando canneti, frasche, sterpaglie, cespugli, arbusti e tagliando rami e quant'altro possa innescare le fiamme.

- Sterpaglie, vegetazione secca e rifiuti abbandonati dovranno essere eliminati dai proprietari e/o conduttori e dovranno essere allontanate e messe in sicurezza eventuali fondi di combustibile (carburanti, gas, plastiche, legname, carbone, resine etc...) e qualunque materiale che possa costituire pericolo.

Tali interventi di pulizia devono essere eseguiti quanto prima. In caso di inottemperanza, il Setore Ambiente del Comune e la Polizia Municipale provvederanno d'ufficio ad emettere l'apposito provvedimento nei confronti dei soggetti obbligati, che saranno sanzionati. La seconda ordinanza (n.36 del 14 maggio) dispone che tutti i proprietari si facciano carico, entro e non oltre 30 giorni, di tutti gli adempimenti atti alla pulizia, rimozione dei rifiuti, di erbe e sterpaglie e al successivo conferimento in discarica. Si demanda ogni accertamento e l'eventuale elevazione di multe alla Polizia Municipale. Il Comune, in caso di inottemperanza, interverrà al posto del cittadino, ma con rivalsa delle spese nei loro confronti.

"Invito tutti i cittadini interessati a leggere attentamente e a prendere conoscenza delle due ordinanze nei minimi dettagli - afferma il Sindaco Lucio Greco - per aiutarci a tenere pulita la città e a prevenire gli incendi che, in estate, ammorbano l'aria e creano pericolo per tutti. Con queste due ordinanze, rispondiamo all'appello di Sua Eccellenza il Prefetto, che ha già dai primi giorni del mese in corso ha avviato una capillare attività di monitoraggio per predisporre in tempo i dispositivi di prevenzione antincendio e coinvolgere tutti. In uno spirito di collaborazione interistituzionale, ci impegniamo a fare quanto previsto nelle puntuali direttive che ci sono state inoltrate, e a collaborare con le associazioni di volontariato e le forze di polizia statali. Chiedo ai cittadini di darci concretamente una mano, e di chiamare subito il NUE 112 se si avvista un incendio, grande o piccolo che sia. Facciamo in modo che quest'anno le cose vadano diversamente, facciamo vedere di che pasta è fatta la stragrande maggioranza della popolazione gelese: persone oneste, attente e rispettose delle regole che non esitano a segnalare chi, con i suoi comportamenti, danneggia, sporca e brucia un bene che appartiene a tutti".

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Prevenzione incendi, il sindaco di Gela ordina la pulizia dei terreni e la rimozione dei rifiuti

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta