ricerca il tuo profilo
Seguo News
Ponte sullo Stretto, Salvatore Giunta (LE API): "Urge una ferma protesta contro il governo Draghi"
Politica
Visite929

Ponte sullo Stretto, Salvatore Giunta (LE API): "Urge una ferma protesta contro il governo Draghi"

Nota del consigliere nazionale dell'Unità Siciliana LE API, Salvatore Giunta, che di seguito pubblichiamo

Redazione
08 Aprile 2021 22:14

Ancora una volta trombati, ingannati e traditi da un governo antimeridionalista che non vuole lo sviluppo del Mezzogiorno e della Sicilia. Non considerare il Ponte come opera prioritaria e strategica per il Mezzogiorno e per l'Italia intera, non solo è la dimostrazione della profonda ignoranza e malafede di questo governo, ma dimostra altresì la sua volontà di mantenere due Italie, una ricca e infrastrutturata e l'altra povera, senza risorse né infrastrutture, riserva di manodopera anche intellettuale e di voti estorti con il ricatto e l'elemosina.
Il ministro Cingolani, il ministro Giovannini e il sottosegretario Cancelleri sono nemici dei siciliani e dei meridionali, non stanno facendo nulla per gli italiani del Sud!

Remano contro lo sviluppo e il progresso, relegandoci a ruolo di Cenerentola dell'Europa, senza prospettiva e speranza per i nostri giovani. Una occasione come questa, i fondi europei del Recovery, non si verificherà mai più, stiamo perdendo il treno della ripresa ed è imperdonabile la cecità di un governo che non capisce o non vuol capire. Avevamo accolto la nomina di Draghi con un certo moderato ottimismo, considerata la sua" statura "economica e politica e soprattutto considerando il particolare momento pandemico, che richiedeva competenza e unità delle forze politiche.

Invece abbiamo ricevuto solo delusione e amarezza. A nulla sono serviti i nostri appelli, le lettere di insigni cattedratici e politici, le esortazioni a concedere almeno metà dei fondi UE al Mezzogiorno, a nulla è servito avere progetti subito cantierabili e infine a nulla sono servite le insistenze di WeBuild "possiamo aprire i cantieri in quattro mesi e possiamo rientrare nei 6 anni previsti per il completamento del Ponte".
La priorità è creare lavoro, più che intervenire con ristori e con redditi di cittadinanza che possono avere una funzione solo nell'immediato e sicuramente non saranno sufficienti per la ripresa.

Il lavoro si può creare rilanciando le infrastrutture attraverso progetti di nuove opere e progetti già pronti come il Ponte sullo Stretto. Solo una ferma protesta democratica di tutto il Sud, dei suoi sindaci, dei presidenti delle regioni, del mondo accademico e dei cittadini può cambiare il corso delle cose e ridare dignità ad un popolo anche questa volta tradito e umiliato.

Salvatore Giunta 
Consigliere Nazionale
Unità Siciliana LE API

Condividi Notizia
Commenti
Ponte sullo Stretto, Salvatore Giunta (LE API): "Urge una ferma protesta contro il governo Draghi"

biagio

Il ponte d iMessina sarebbe una rinascita per il sud e fonte di lavoro per tanti anni per noi siciliani e calabresi nei piloni potrebbero creare degli ascensori con veduta sia costa siciliana che calabrese e sarebbe fonte di guadagno mi auguro sia i nostri rappresentanti al parlamento che il governo prendessero una decisione fattibile .

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta