ricerca il tuo profilo
Seguo News
Omicidio Willy, i fratelli Bianchi per divertirsi torturavano e uccidevano gli animali
Cronaca
Visite3239

Omicidio Willy, i fratelli Bianchi per divertirsi torturavano e uccidevano gli animali

In un video Marco Bianchi fa "fuoco su di una pecora, provocando ferite e poi la morte dell'animale in modo piuttosto cruento"

Redazione
14 Ottobre 2021 09:59

Atteggiamenti violenti non solo contro le persone, ma anche contro gli animali. Questo emerge dagli accertamenti compiuti dai carabinieri della compagnia di Colleferro sui telefoni di Marco e Gabriele Bianchi, i ?gemelli' di Artena accusati - insieme a Mario Pincarelli e Francesco Belleggia - dell'omicidio di Willy Monteiro Duarte. A riportarlo, è il quotidiano La Repubblica. Si tratta di indagini volte a inquadrare la personalità dei due arrestati, già condannati in primo grado per droga e con numerose denunce alle spalle per lesioni nei confronti di altre persone. Indagini che mostrano come i due ragazzi agissero atti di crudeltà nei confronti di animali indifesi, uccisi per gioco e per divertimento. Atti che non sono ancora nel processo: sarà la Corte d'Assise del Tribunale di Frosinone a decidere se ammetterli nel giudizio per l'omicidio di Willy.

A essere esaminate sono state chat, immagini e video contenuti in cellulari e computer: obiettivo di queste indagini è stabilire se prima di quella avvenuta a Colleferro, vi siano altre aggressioni simili a quella subita da Willy Monteiro Duarte. Secondo quanto riportato dai carabinieri, l?indole violenta dei Bianchi sarebbe "una costante". Tra queste, anche la crudeltà contro gli animali. Sul telefono di Marco Bianchi, ad esempio, è stato trovato un video mentre con un fucile da caccia il ragazzo spara a un uccello già ferito. Ci sarebbero altre immagini molto cruente, come quella in cui sempre Marco Bianchi fa "fuoco su di una pecora, provocando ferite e poi la morte dell'animale in modo piuttosto cruento, causando una sofferenza ingiustificata all'animale, accanendosi su di esso come a provare piacere in quella situazione, ciò a sottolineare la bassa sensibilità dei soggetti nei confronti di quello che normalmente può considerarsi aberrante".

Sono stati analizzati dagli inquirenti che indagano sul caso della morte di Willy, anche alcuni video dove i due fratelli praticano l'MMA. Secondo chi indaga, e secondo l'opinione di esperti di arti marziali, a uccidere il ragazzo sono stati colpi dati da lottatori professionisti. "Possiamo immaginare quanto quei colpi possano essere devastanti se inferti su una persona non strutturata fisicamente come poteva essere il giovane Willy", scrivono i carabinieri. Willy è morto a causa delle numerose lesioni interne causate da quei venti secondi di pestaggio violentissimo. L'autopsia sul corpo del ragazzo mostra la furia con cui a calci e pugni è stato ucciso: i suoi assassini gli hanno spaccato il cuore, dove è stata riscontrata una lesione di sette centimetri.

 

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Omicidio Willy, i fratelli Bianchi per divertirsi torturavano e uccidevano gli animali

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta