ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Non tutti i negozi sono pronti a ripartire, Confesercenti: "C'è la paura di lavorare in perdita"
Attualita
visite801

Non tutti i negozi sono pronti a ripartire, Confesercenti: "C'è la paura di lavorare in perdita"

Solo sei imprese su dieci, lunedì mattina, riapriranno. Tutte le altre temono anche di non riuscire le regole di sicurezza

Redazione
16 Maggio 2020 15:38

Circa 6 imprese su 10, tra negozi, bar e ristoranti, sono intenzionati a riaprire lunedì 18 maggio, data prevista della ripartenza. A trattenere le imprese dalla riapertura è soprattutto il timore di lavorare in perdita, ma anche il rebus delle regole di sicurezza e la paura del coronavirus. E' quanto emerge da un sondaggio condotto da Swg per Confesercenti su un campione di imprenditori del commercio al dettaglio e della somministrazione.

Gli imprenditori intenzionati ad aprire il 18 maggio sono il 62%, contro un 27% che ha invece già deciso di rimanere chiuso. E' ancora incerto l'11%, e deciderà durante il fine settimana. Tra chi rimarrà sicuramente chiuso, il 68% indica come motivazione la mancata convenienza dell'apertura. Ma c'è anche un 13% che comunque continua ad avere timori legati alla sicurezza, anche per la lunga incertezza sulla normativa relativa.

Condividi Notizia
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Non tutti i negozi sono pronti a ripartire, Confesercenti: "C'è la paura di lavorare in perdita"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta