ricerca il tuo profilo
Seguo News
Noi rispettiamo Gela...e tu?, studenti chiamati a realizzare un video contro l'indifferenza
Attualita
Visite559

Noi rispettiamo Gela...e tu?, studenti chiamati a realizzare un video contro l'indifferenza

La seconda edizione del concorso è destinata agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado

Redazione
26 Marzo 2022 11:09

Seconda edizione del concorso artistico "Noi rispettiamo Gela?e tu?". L'iniziativa, promossa dall'associazione antiracket "Gaetano Giordano" di Gela, con la collaborazione della Polizia di Stato ed il patrocinio dell'Ufficio scolastico regionale, ambito territoriale di Caltanissetta ed Enna, mira ad immortalare, attraverso dei video che dovranno essere realizzati dagli studenti delle scuole secondarie di primo grado, tutti quei comportamenti scorretti e promuovere dunque la cultura della legalità contro l'indifferenza. Con questa iniziativa ci si prefigge, di contrastare i numerosi atti di vandalismo verso la città. Si ritiene che il modo migliore per reagire sia partire dalle scuole e dai ragazzi, cittadini del domani. Gli elaborati dovranno mettere in ridicolo le gesta vandaliche ed i reati ad esse correlati, al fine di pervenire al ripristino, nell'immaginario collettivo, dei valori fondanti del vivere civile: il rispetto del territorio, delle regole e del prossimo, soprattutto delle persone più deboli.

"Gli studenti - ha detto Caponetti - dovranno evidenziare atti di vandalismo e indicare come vorrebbero la loro città. L'obiettivo è quello di sensibilizzare i ragazzi al rispetto delle regole". "E' importante - ha sottolineato il questore Emanuele Ricifari - costruire una cultura della legalità e della conoscenza delle norme non solo quelle che dobbiamo rispettare ma anche quelle che lo Stato impone per garantire lo sviluppo della libertà e l'esercizio legittimo dei diritti di tutti". "I ragazzi nella fase evolutiva - ha aggiunto il dirigente dell'Ufficio Scolastico provinciale di Caltanissetta ed Enna, Filippo Ciancio - costruiscono la propria personalità, deontologia ed etica. La scuola deve esserci perché è proprio lo strumento per migliorare il cittadino". Una commissione, composta dal presidente dell'associazione antiracket di Gela Renzo Caponetti, dal questore di Caltanissetta Emanuele Ricifari e dall'artista gelese Roberto Collodoro, giudicherà i lavori e decreterà i vincitori. Sarà possibile partecipare sia con lavori di gruppo che individuali.

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Noi rispettiamo Gela...e tu?, studenti chiamati a realizzare un video contro l'indifferenza

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta