Seguo News
Marianopoli. Barriere architettoniche abbattute a casa di un invalido, l'amministrazione comunale: "Agiamo con i fatti, al di là delle polemiche"
Politica
Visite1808

Marianopoli. Barriere architettoniche abbattute a casa di un invalido, l'amministrazione comunale: "Agiamo con i fatti, al di là delle polemiche"

Pubblichiamo di seguito la nota a firma dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco Salvatore Noto

Redazione
12 Agosto 2022 11:09

Il 30 Maggio 2022, appena due settimane prima del voto amministrativo del 12 Giugno, in piena campagna elettorale, personalmente il candidato consigliere Calogero Vaccaro portava al protocollo la nota del Sig. Russello Salvatore, con la quale faceva richiesta di abbattimento delle barriere architettoniche, consistenti nella radicale modifica del marciapiede antistante l'ingresso alla sua abitazione; Dietro consulto con l'Assistente Sociale del Comune, in data 22.06.2022 i Responsabili del Settore Tecnico e del Settore Affari Generali (da cui dipende l'Assistente Sociale), riscontravano la richiesta del Sig. Russello. 

In questa sede, l'Assistente Sociale faceva emergere che parimenti alla richiesta del Sig. Russello Salvatore, esisteva agli atti del Comune altra analoga richiesta presentata notevolmente prima e pertanto, riteneva che si dovesse dare riscontro in maniera univoca ad entrambe. L'Assistente Sociale, consultatasi con i funzionari dell'assessorato regionale, rappresentava che per lo scopo precipuo di abbattimento delle barriere architettoniche l'Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro elargisce appositi contributi a norma della Legge 09.01.1989, n.13, artt. 9 e 10, secondo un iter specificamente normato, in ultimo, con la circolare del 10.02.2022, Prot. 4991;

Pertanto, con la citata nota Prot. 4280 del 22.06.2022, preliminarmente veniva testualmente detto: "Allo stato, in assenza di specifiche previsioni di bilancio, il Comune non è nelle condizioni di farsi carico direttamente della realizzazione delle opere di abbattimento delle barriere architettoniche richieste" e subordinatamente veniva indicata la possibilità di procedere con la richiesta di contributo nei termini e nei modi indicati dalla Circolare n.4991/2022. Alla data della richiesta non era nenache stato ancora approvato il bilancio di previsione 2022 e quindi nessuna opera poteva realizzarsi senza apposita copertura finanziaria.

È del tutto ovvio che sul marciapiede pubblico debba intervenire il Comune, ma purtroppo bisogna prima reperire, appunto, le somme!!! Peraltro, non era assolutamente scontato che l'intervento di abbattimento delle barriere architettoniche potesse realizzarsi esclusivamente modificando il marciapiede pubblico. L'istante poteva anche optare per l'installazione di una piattaforma servoscala o di un montacarichi, etc., nel qual caso le spese potevano e logicamente dovevano essere anticipate dal richiedente, per potere dopo essere oggetto del citato contributo regionale. Con nota del 18-07-2022, perveniva l'interrogazione dei consiglieri comunali di opposizione C. Casucci, G. Noto e C. Vaccaro, il cui ultimo consigliere Vaccaro - presentatosi all'Assistente Sociale telefonicamente quale Padrino del Russello (!!!) - aveva materialmente scritto e portato al protocollo l'istanza del Russello; conseguentemente si scatenava soprattutto sui media l'attacco contro l'Amministrazione comunale, incurante delle necessità di un povero invalido, condannato alla reclusione in casa, perché il Comune non provvedeva all'eliminazione delle barriere architettoniche, che impedivano al soggetto di potere uscire di casa. ?sta di fatto che il soggetto durante la campagna elettorale usciva regolarmente per annunciare i comizi di quella parte politica, permettendosi pure affermazioni del tipo:"? è un accanimento su di me, perché non sono della loro parte?" .

Basta questa affermazione a comprendere la vera realtà di una polemica solo per la polemica.
Questa Amministrazione e nello specifico l'Ufficio Tecnico a dimostrazione della sensibilità che sul tema ha sempre avuto e della correttezza dell'azione amministrativa, al presentarsi dell'occasione di dovere impegnare i fondi messi a disposizione dal Ministero degli Interni con il Decreto 14.01.2022 - Annualità 2022, da spendere urgentemente entro il 30 Luglio 2022, non ha avuto alcuna esitazione ad inserire i richiesti lavori di abbattimento delle barriere architettoniche a mezzo della modifica del marciapiede esterno, nell'ambito dei "Lavori di manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi divelti del centro abitato di Marianopoli" che l'Ufficio Tecnico stava progettando. Infatti, in data 28.07.2022 è stato approvato il progetto redatto dall'Ufficio Tecnico, con la Determinazione n.182 del 28.07.2022 e tempestivamente nella giornata di Venerdì 29 Luglio 2022 si è proceduto alla consegna dei lavori, affidati a mezzo di trattativa diretta ad Impresa locale. 

A ulteriore dimostrazione della sensibilità riposta sul caso umano, nonostante la ditta incaricata non potesse iniziare i lavori in appalto prima della seconda settimana di agosto, è stato richiesto di realizzare quantomeno i soli lavori di abbattimento delle barriere architettoniche del marciapiede della casa Russello; cosa che è stata fatta tempestivamente nella giornata di martedi 2 Agosto u.s. Nonostante la speculazione mediatica (sciacallaggio) del gruppo di opposizione, nessun merito può vantare il gruppo di opposizione sulla vicenda. L'unico merito va all'amministrazione comunale ed in particolare all'ufficio Tecnico per la celere risoluzione del problema. Ogni altra interpretazione appartiene ad un retaggio politico di bassissimo livello, avvezzo esclusivamente a prendersi meriti non propri e a cercare di denigrare l'amministrazione comunale. Un vecchio modo di fare politica che non ripaga, perché fortunatamente a Marianopoli ci conosciamo tutti benissimo e ognuno di noi è ben consapevole dei motivi che muovono ogni personaggio di questa vicenda.

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Marianopoli. Barriere architettoniche abbattute a casa di un invalido, l'amministrazione comunale: "Agiamo con i fatti, al di là delle polemiche"

pippo

Intrigante comunicazione, in particolare per aver appreso che esistono altre richieste di abbattimento di barriere architettoniche ancora non accolte. Inoltre, interessante considerazione circa il supposto stato di salute dell'invalido durante la campagna elettorale. Infine, molto curioso il passaggio sulle presunte ritorsioni da parte dell'amministrazione, ovvero del Sindaco. Non comprendo se si tratta di una nota di chiarimenti o di una giustificazione per l'operato (ai posteri l'ardua sentenza) dell'attuale amministrazione. In ogni caso, triste vicenda, ulteriore esempio di protagonismo della mediocrità  non consapevole e di una patologica cultura della vendetta.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta