ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Mancato rispetto a Gela di ordinanze e norme anti-covid, il questore: "Pronti a chiudere tutto perchè questa è una guerra"
Cronaca
visite2099

Mancato rispetto a Gela di ordinanze e norme anti-covid, il questore: "Pronti a chiudere tutto perchè questa è una guerra"

Il nuovo questore di Caltanissetta, Emanuele Ricifari, usa le maniere forti nella città che in provincia di Caltanissetta ha il più alto numero di contagi

Donata Calabrese
20 Novembre 2020 12:34

"Siamo pronti a chiudere tutto perchè questa è una guerra". Non usa nessun giro di parole il nuovo questore di Caltanissetta, Emanuele Ricifari e non ruota attorno alla questione più di tanto, quando annuncia che se a Gela continueranno a registrarsi comportamenti antigiuridici e non verranno rispettate le norme anti-covid, si procederà alla chiusura totale delle vie e delle piazze già indicate nell'ordinanza emessa dal sindaco Lucio Greco lunedì scorso. "Siamo in una realtà - ha detto il questore - in cui vi sono dei comportamenti antigiuridici piuttosto estesi e non ristretti ad una minoranza. Tutti abbiamo visto le foto e le immagini su quanto accaduto a Gela la scorsa settimana, comportamenti non esattamente rispondenti al rispetto delle norme anti-covid. I gelesi hanno diritto alla salute e alla sicurezza come tutti gli altri cittadini italiani e questi diritti non possono essere compromessi dalla sconsideratezza di una minoranza che in realtà era consistente. Foto che ritraevano non solo persone assembrate e prive di mascherina ma anche donne con passeggini e anziani". Il questore ha anche lanciato un appello alla società sana, affinchè collabori per il rispetto della legalità che oggi si traduce in rispetto delle ordinanze emesse dal sindaco. "Il sindaco - ha chiarito il capo della questura di Caltanissetta - ha adottato queste misure con una certa riluttanza. La richiesta di adottare provvedimenti forti, è partita dalle forze dell'ordine e dalla prefettura perché certi comportamenti non erano più tollerabili. Non verrà certamente lasciato solo. Non solo proseguiranno i controlli da parte delle forze dell'ordine ma la nostra presenza sul territorio sarà puntuale e intransigente. Abbiamo bisogno della collaborazione di commercianti ed esercenti, di quegli esercizi in cui c'è maggiore affluenza. Aspetterò fino a domenica e se emergeranno giudizi negativi imporrò una chiusura totale".

Appena qualche giorno fa, sono stati adottati a Gela nove provvedimenti "Daspo Willy" nei confronti di altrettanti responsabili della rissa e degli spari verificatisi lo scorso 8 ottobre al Gb Oil. Ad illustrare i dettagli del provvedimento appena emesso, è stata la dottoressa Patrizia Bilello, in servizio alla questura di Caltanissetta.

Gela, cisterna carica di calcestruzzo finisce sopra un'autovettura: miracolati i due occupanti dei veicoli
News Successiva
Si presenta sul luogo di lavoro della ex compagna ma arriva la polizia: stalker arrestato a Gela
Condividi Notizia
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Mancato rispetto a Gela di ordinanze e norme anti-covid, il questore: "Pronti a chiudere tutto perchè questa è una guerra"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta