ricerca il tuo profilo
Seguo News
Giornate Fai di Primavera: la delegazione di Caltanissetta apre le porte dei "tesori" di Gela
Eventi
Visite1056

Giornate Fai di Primavera: la delegazione di Caltanissetta apre le porte dei "tesori" di Gela

Sabato 5 e domenica 6 giugno tornano anche in Sicilia le Giornate FAI di Primavera, rese possibili dall’incessante lavoro dei volontari, delle Delegazioni e Gruppi FAI sul territorio

Redazione
28 Maggio 2021 18:19

La Delegazione di Caltanissetta, nuovamente presente in provincia da pochi mesi e con all'attivo già 3 webinar di successo, partecipa alla 29ª edizione con due aperture nella città di Gela: una passeggiata domenicale lungo il versante sud delle mura federiciane e la visita eccezionale, aperta soltanto agli iscritti FAI il 5 giugno, ai resti di una villa ellenistica, rinvenuta nel 2004 durante lo scavo preventivo in una dimora privata nel quartiere di Caposoprano.  Aperti soltanto nella giornata di sabato, con turni ogni ora dalle 10 alle ore 19 (ultimo turno ore 18), con pausa dalle 13 alle 15, gli ambienti, ancora visibili nei brani di mura con pietrame irregolare e facenti parte di una abitazione privata in cui gli archeologi della Soprintendenza hanno recuperato eleganti tegole, frammenti di anfore acrome, monete corinzie, sono testimonianza dell'urbanizzazione dell'antica Gela a seguito della ricostruzione di Timoleonte, a partire dalla seconda metà del IV sec. a.C., e di come, in epoca ellenistica, questo spettacolare versante della collina fosse destinato ad un'utenza esigente e ricca.

La giornata d domenica 6 giugno sarà invece dedicata alla scoperta del grandioso complesso di cinta del centro cittadino, nato in epoca medievale, ma rimaneggiato nel 1500, per non soccombere all'azione devastatrice delle scorrerie piratesche magrebine e alle lotte baronali. I partecipanti, partendo da piazza Roma e guidati dai volontari del FAI in turni ogni ora, dalle 10 alle 20 (ultimo turno ore 19) con pausa dalle 13 alle 16, potranno osservare il metodo costruttivo con pietre informi legate con malta, le torri, i bastoni, attraversando una via del quartiere Sperone antica residenza marinara fino al castrum federicianum di piazza Calvario.

Due segnali importanti di ripartenza che si svolgeranno nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria attraverso turni scaglionati di max 15 partecipanti, con l'obbligo di prenotazione fino al 4 giugno su www.giornatefai.it e uso della mascherina ffp2. Le Giornate FAI di Primavera saranno anche una preziosa occasione per spiegare, attraverso l'attenta scelta dei luoghi e la narrazione che ne verrà fatta, la nuova visione culturale del Fondo Ambiente Italiano, presentata a marzo in occasione del 25° Convegno Nazionale dei Delegati e dei Volontari, che vede l'Ambiente come indissolubile intreccio tra Natura e Storia e la Cultura come sintesi delle scienze umane e naturali.

Alla 29ª edizione delle Giornate FAI di Primavera, ricordiamo, è stata conferita la Targa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per info:  caltanissetta@delegazionefai.fondoambiente.it

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Giornate Fai di Primavera: la delegazione di Caltanissetta apre le porte dei "tesori" di Gela

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta