ricerca il tuo profilo
Seguo News
Covid, Gela ricorda la sua prima vittima: santa messa per l'operaio deceduto in Lombardia
Cronaca
Visite996

Covid, Gela ricorda la sua prima vittima: santa messa per l'operaio deceduto in Lombardia

Da allora le vittime gelesi hanno superato quota 60, e sono senz'altro di più se si contano tutti i concittadini che hanno perso la battaglia contro lo spietato virus in diverse parti dell'Italia e del mondo

Redazione
25 Marzo 2021 11:49

Ricorre oggi l'anniversario della morte della prima vittima gelese del Covid-19. Orazio Condorelli, 47enne operaio metalmeccanico, è deceduto in Lombardia, dove si trovava per lavoro, il 25 marzo 2020, strappato alla vita in totale solitudine mentre tutta Italia cercava di capire cosa stesse succedendo. Da allora le vittime gelesi hanno superato quota 60, e sono senz'altro di più se si contano tutti i concittadini che hanno perso la battaglia contro lo spietato virus in diverse parti dell'Italia e del mondo.

Ai familiari di quanti sono stati colpiti da questa immane tragedia va l'affetto e la vicinanza dell'amministrazione comunale, ma oggi, in particolare, ci si stringe alla famiglia Condorelli, alla moglie Concetta e ai figli Emanuele e Gloria. Una Santa Messa in suffraggio è stata celebrata questa mattina nella chiesa Sant'Agostino, e il vicesindaco Terenziano Di Stefano ha voluto portare l'abbraccio della pubblica amministrazione.

Condividi Notizia
Commenti
Covid, Gela ricorda la sua prima vittima: santa messa per l'operaio deceduto in Lombardia

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta