ricerca il tuo profilo
Seguo News
Gela celebra la Giornata della Memoria: ricordati due cittadini deportati e assassinati
Eventi
Visite629

Gela celebra la Giornata della Memoria: ricordati due cittadini deportati e assassinati

Gela ha reso omaggio a Giacomo Turco e Luigi Lanzafame, nati a Gela, deportati a Dachan e a Hersbruck, infine assassinati, nel 1945

Redazione
27 Gennaio 2021 16:21

Nel giorno della memoria dedicato alle vittime della Shoah, il sindaco Lucio Greco e l'assessore all'Istruzione Cristian Malluzzo hanno preso parte, questa mattina, ad una piccola cerimonia davanti alle pietre d'inciampo che ricordano i due gelesi, a Palazzo di Città. Con loro il dirigente del II Circolo Enrico Solito, Baldassarre Aquila, la docente Rosaria De Simone, e Giuseppe Alessi, nipote di una delle due vittime.

Oggi è una giornata dedicata alla commemorazione di quegli "errori ed orrori avvenuti nella civilissima Europa", per usare le parole del sindaco Greco, ma che sarebbe stata organizzata diversamente, ossia insieme agli alunni delle scuole e ai giovani della città, se solo la pandemia non ci avesse colpiti, chiudendo le scuole e imponendo il distanziamento. Ad ogni modo, poco cambia: l'importante è trovare un modo per ricordare e tramandare i giusti messaggi alle future generazioni, affinchè la storia non si ripeta mai più. "Una storia drammatica che, è bene ricordarlo, non è cominciata con i campi di sterminio. Quelli sono stati l'apice del delirio e dell'orrore - afferma il Sindaco - ma è iniziata con le leggi razziali, con l'odio e con l'indifferenza. Indifferenza: una parola che, non a caso, la Senatrice Liliana Segre ha voluto che venisse incisa sulle pareti del binario 21 della Stazione Centrale di Milano, da dove partirono, tra il 1943 e il 1945, i treni pieni di deportati ebrei e oppositori politici diretti ai campi di sterminio nazisti. Purtroppo, quando si parla dell'importanza della memoria, il pericolo è sempre quello di finire per banalizzare concetti assai importanti, ma il male non è mai banale".

"Speriamo, già a partire dal prossimo anno, - aggiunge Malluzzo - di poter tornare a celebrare degnamente questa giornata, organizzandola con i dirigenti scolastici come lo scorso anno. Adesso, purtroppo, è il momento di fermarsi, ma facciamo in modo che, soprattutto oggi, questo fermarsi ci spinga a ricordare e a riflettere su quello che è stato. La storia, purtroppo, ciclicamente tende a ripetersi, non a caso anche oggi assistiamo all'onda crescente del negazionismo, che non ha risparmiato neppure l'olocausto".

Condividi Notizia
Commenti
Gela celebra la Giornata della Memoria: ricordati due cittadini deportati e assassinati

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta