ricerca il tuo profilo
Seguo News
Da oggi l'Italia è di nuovo in zona arancione, ecco cosa cambia per 3 giorni
Cronaca
Visite894

Da oggi l'Italia è di nuovo in zona arancione, ecco cosa cambia per 3 giorni

Dallo shopping agli spostamenti tutto quello che si può fare prima di tornare alla zona rossa

Redazione
28 Dicembre 2020 10:05

Da oggi l'Italia è di nuovo in zona arancione. E lo sarà per 3 giorni per poi tornare "rossa" il 31 dicembre, l' 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio. Per gli italiani c'è dunque la possibilità di fare gli acquisti per qualche regalo "tardivo" e imbandire la tavola per San Silvestro. Punto fermo del lockdown di Capodanno è che si trascorrerà in famiglia e che il coprifuoco scatterà sempre alle 22.

 

 

Spostamenti

Nei giorni arancioni (oggi, domani, mercoledì e il 4 gennaio) gli spostamenti sono liberi all'interno del proprio comune, dalle 5 alle 22, così come le visite, mantenendo lo stesso principio e un massimo di due persone non conviventi in visita per abitazione. Negli stessi giorni sono consentiti gli spostamenti al di fuori dei comuni con meno di 5 mila abitanti in un raggio di 30 chilometri (anche in un'altra Regione), ma non nei capoluoghi di provincia. Per ogni spostamento bisogna avere l'autocertificazione.

Possibile spostarsi, anche tra Comuni di aree differenti, per raggiungere i figli minorenni presso l'altro genitore o comunque presso l'affidatario, oppure per condurli presso di sè.

Fermo restando che il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione è sempre un motivo legittimo di spostamento, e che è sempre possibile spostarsi per motivi di lavoro, salute o necessità, senza distinzione tra giorni e orari, fino al 6 gennaio sono vietati gli spostamenti fuori Regione, anche per andare a trovare parenti e amici. Ma ci sono alcune deroghe: nei giorni rossi (31 dicembre e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio) è possibile effettuare un solo spostamento al giorno per andare a far visita a parenti e amici, comunque per un massimo di due persone a cui si possono aggiungere i minori di 14 anni, i disabili o persone non autosufficienti; questi spostamenti saranno consentiti anche al di fuori del proprio comune, purché nella stessa Regione, sempre dalle 5 alle 22.

 

Seconde case

Fino al 6 gennaio sono consentiti gli spostamenti nelle seconde case all'interno della stessa Regione, ma solo dalle 5 alle 22 e nel numero massimo di due persone, eccetto under 14 e disabili. Sono invece vietati quelli in altre Regioni.

 

Negozi

I negozi in zona arancione saranno aperti, tranne che i bar e i ristoranti che resteranno chiusi e dovranno aspettare il 7 gennaio per riaprire. Saranno possibili il servizio di asporto, dalle 5 alle 22 e la consegna a domicilio. Nei giorni di fascia arancione le attività commerciali al dettaglio si svolgono comunque a condizione, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni.

 

Parchi e giardini

Condividi Notizia
Commenti
Da oggi l'Italia è di nuovo in zona arancione, ecco cosa cambia per 3 giorni

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta