ricerca il tuo profilo
Seguo News
Covid tra i giovani a Caltanissetta, l'Asp: "Molti non ci indicano tutti i loro contatti". I contagiati tra gli under 18 sono 117
Cronaca
Visite4520

Covid tra i giovani a Caltanissetta, l'Asp: "Molti non ci indicano tutti i loro contatti". I contagiati tra gli under 18 sono 117

La dottoressa Antonella Campo fa presente che questo atteggiamento crea problemi con il tracciamento dei contagi

Rita Cinardi
15 Aprile 2021 13:46

I 117 giovani positivi al Covid-19 si sono infettati tra marzo e i primi 13 giorni di aprile. La redazione di Seguo News ha riverificato il dato insieme al sindaco Roberto Gambino che ieri durante la diretta aveva parlato di 117 positivi in una settimana. "Visto il dato troppo alto che ha stupito anche me - ha detto il primo cittadino - ho ricontrollato i dati che ci dicono che una sola ragazza si è infettata a febbraio, 57 a marzo e 59 ad aprile. Il problema è capire come si sono infettati questi 59 se le scuole sono chiuse dal 14 marzo. Invito quindi tutti sempre alla massima prudenza e i ragazzi ad indicare sempre quali sono i loro contatti per ricostruire sempre la catena epidemiologica. Con l'aiuto di tutti possiamo uscire quanto prima di questa situazione. Non punto il dito contro nessuno in particolare ma è necessario l'aiuto di tutti quanti".

I dati sono stati forniti dalla dottoressa Antonella Campo dell'Asp che cura il monitoraggio dei dati e ha sottolineato l'importanza di fare un tracciamento preciso dei contagi. "Tra i giovani ci sono una parte che ci dicono i loro contatti - dichiara la dottoressa Campo - rispettando il nostro lavoro, altri indicano solo parte delle persone con cui sono venuti a contatto nei 14 giorni precedenti, in caso di sospetta variante, e altri ancora non indicano alcun contatto. Il non indicare i contatti o indicarli solo in parte non ci consente di fare un tracciamento corretto al fine di contenere la diffusione del virus. Aggiungo che se tutti rispettassimo le regole di distanziamento e di corretto utilizzo dei dispositivi anche in ambiente privato probabilmente non avremmo avuto questa diffusione dei contagi. Il contagio abbraccia tutte le fasce di età. C'è una circolazione del virus capillare e certo il fatto che sia così diffuso tra i giovani ci fa pensare a incontri anche al di fuori dell'ambito familiare".

Condividi Notizia
Commenti
Covid tra i giovani a Caltanissetta, l'Asp: "Molti non ci indicano tutti i loro contatti". I contagiati tra gli under 18 sono 117

Alfonso Pio zammuto

Sono stupito che il sindaco si sia stupito. Quindi, al momento della verifica con la testata giornalistica si è reso conto d'aver fornito dati inesatti. Già  questo è un gran passo avanti! Mi chiedo cosa stiano pensando i commercianti, i ristoratori, l'intera classe produttiva della città  che lo hanno votato. Se la ridicola e preoccupante faccenda - come tante altre inanellate di recente dall'interessato - avesse riguardato qualsivoglia diverso esponente politico, i puri stellati sarebbero scesi in piazza, chiedendone le dimissioni. Poveri noi!

Giovanni

Secondo me solo chi è infettato può contagiare altri no evidentemente i contagiati con sintomi lievi non rispettano la quarantena fiduciaria avete visto un italiano che paga tutte le tasse sulla fiducia stessa cosa

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta