ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Coronavirus. L'Asp di Caltanissetta: tre posti in più di terapia intensiva, controlli con termoscanner per chi arriva in ospedale e pre-triage
Cronaca
visite3563

Coronavirus. L'Asp di Caltanissetta: tre posti in più di terapia intensiva, controlli con termoscanner per chi arriva in ospedale e pre-triage

In atto nessun residente nella provincia di Caltanissetta è risultato positivo al tampone. Probabilmente un paziente di Sciacca sarà trasferito all'ospedale di Caltanissetta

Rita Cinardi
06 Marzo 2020 20:55

"Innanzitutto confermo il fatto che in atto non ci sono residenti in provincia positivi al coronavirus. Ci rappresentano che c'è un caso positivo a Sciacca e dobbiamo capire se questo paziente sarà gestito da noi o da altri presidi. La situazione è in evoluzione. Potrebbe anche andare in un'altra provincia se non abbiamo disponibilità del posto". Lo ha detto questo pomeriggio il direttore generale dell'Asp di Caltanissetta Alessandro Caltagirone, nel corso della conferenza stampa che ha tenuto insieme al direttore sanitario Marcella Santino e al direttore amministrativo Pietro Genovese, alla presenza dei medici dei vari reparti del Sant'Elia. "Per quanto riguarda le misure - ha continuato il manager -  rispetto ai 12 posti letto di rianimazione, attivi sino a ieri nell’intera ASP, in data odierna sono stati attivati 3 nuovi posti letto di rianimazione all'interno dell'ospedale Sant'Elia. La prossima settimana si prevede l’implementazione di 4 nuovi posti letto di rianimazione presso il Vittorio Emanuele di Gela. In conformità alle direttive del Ministero e dell’Assessorato Regionale della Salute, nei due principali presidi ospedalieri di Caltanissetta e Gela, sono state messe in campo iniziative di natura tecnica finalizzate all’implementazione di posti letto a pressione negativa, che costituisce la più idonea soluzione per l’isolamento dei pazienti affetti da patologie infettive. A completamento di tale attività concorderò con l’Assessore Ruggero Razza la possibilità di immediata attivazione dei posti che si renderanno via via disponibili. A partire da domani mattina sarà attivo il pre-triage del pronto soccorso anche se continueremo verso una gestione domiciliare degli eventuali casi. Abbiamo preferito usare aree che finora sono state utilizzate garantendo personale infermieristico. Stiamo facendo anche una valutazione sull’accesso dei parenti in ospedale. Si passerà da due accessi giornalieri per le visite a uno solo, e inoltre stiamo pensando a ridurre anche gli accessi alle attività ambulatoriali. Altra azione che stiamo mettendo in campo è l'implementazione della vigilanza al Sant'Elia con l’incremento dei controlli nei diversi accessi. A partire da lunedì  faremo anche il controllo termometrico, è previsto infatti a giorni l’arrivo di 100 termoscanner. Altra azione è quella della pulizia e sanificazione straordinaria. Stamattina mi sono interfacciato con gli uffici preposti a questa attività ed estenderemo questa attività anche a guardie mediche e ambulatori. Abbiamo anche istiuito una task force costituita dai dottori Alfonnso Averna, Giuseppe Misuraca, Francesco Iacona e Benedetto Trobia".

L'Asp di Caltanissetta conferma: la paziente di Sciacca positiva al coronavirus sarà ricoverata al Sant'Elia
News Successiva
Caltanissetta, parte la raccolta differenziata anche in contrada La Spia e Cammarella
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Coronavirus. L'Asp di Caltanissetta: tre posti in più di terapia intensiva, controlli con termoscanner per chi arriva in ospedale e pre-triage
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta