ricerca il tuo profilo
Seguo News
Carabiniere accusato dell'omicidio di uno chef di Modica per motivi passionali: scena muta davanti al Gip
Cronaca
Visite3114

Carabiniere accusato dell'omicidio di uno chef di Modica per motivi passionali: scena muta davanti al Gip

Davide Corallo, secondo l'accusa, avrebbe ucciso il cuoco Peppe Lucifora, per motivi passionali

Redazione
18 Giugno 2020 12:22

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Davide Corallo, il carabiniere sospeso dal servizio e in carcere dal 15 giugno per l'omicidio del cuoco modicano Peppe Lucifora, commesso lo scorso 10 novembre a Modica.

Una udienza durata circa mezzora al termine della quale il gip di Ragusa, Eleonora Schininà, si è riservata la decisione sul provvedimento di custodia.

«Al momento abbiamo solo l'ordinanza e attendiamo di vedere gli atti. È una fase delicata», commentano i legali all'uscita dall'aula. Un movente passionale secondo gli inquirenti, alla base dell'omicidio.

Lucifora, che sarebbe stato dapprima tramortito con colpi violenti al volto, è morto per soffocamento, con una presa mortale alla gola.

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Carabiniere accusato dell'omicidio di uno chef di Modica per motivi passionali: scena muta davanti al Gip

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta