ricerca il tuo profilo
Seguo News
Caltanissetta, didattica in presenza non sicura: gli studenti organizzano uno "sciopero silenzioso"
Attualita
Visite765

Caltanissetta, didattica in presenza non sicura: gli studenti organizzano uno "sciopero silenzioso"

L'iniziativa è stata lanciata dalla Rete degli Studenti Medi di Caltanissetta. A decidere sulle scuole dovrebbero essere i sindaci

Redazione
23 Aprile 2021 11:56

La città di Caltanissetta è stata zona rossa per oltre 35 giorni. I casi in Sicilia ieri hanno superato i 1200. Le scuole non garantiscono la sicurezza e nelle classi non c'è il distanziamento adeguato p er proteggersi dal virus. I trasporti non sono sufficienti per tutti gli studenti e soprattutto per una didattica al 70%. Gli studenti vogliono il diritto allo studio ma con sicurezza, una sicurezza che negli istituti della città è assente.

"Oltre 4000 studenti hanno risposto negativamente alla richiesta di rientro in presenza- dichiarano gli studenti organizzatori della protesta- i dati sono riportati nel sondaggio preparato dalla Rete degli Studenti Medi di Caltanissetta." "Abbiamo deciso di assentarci dalle lezioni giorno 23 aprile - continuano i rappresentanti degli istituti e la Rete degli Studenti Medi". La situazione non sarebbe stata sostenibile e a causa dei problemi strutturali e della scarsa organizzazione nei confronti delle necessità dei pendolari.

Auspichiamo che le istituzioni mettano a disposizione dei sindaci la possibilità di valutare e decidere come meglio comportarsi sulla base dei mezzi e degli strumenti che il territorio ha a disposizione. La città di Caltanissetta è stata zona rossa per oltre 35 giorni. I casi in Sicilia ieri hanno superato i 1200. Le scuole non garantiscono la sicurezza e nelle classi non c'è il distanziamento adeguato per proteggersi dal virus. I trasporti non sono sufficienti per tutti gli studenti e soprattutto per una didattica al 70%. Gli studenti vogliono il diritto allo studio ma con sicurezza, una sicurezza che negli istituti della città è assente.

"Oltre 4000 studenti hanno risposto negativamente alla richiesta di rientro in presenza- dichiarano gli studenti organizzatori della protesta- i dati sono riportati nel sondaggio preparato dalla Rete degli Studenti Medi di Caltanissetta." "Abbiamo deciso di assentarci dalle lezioni giorno 23 aprile - continuano i rappresentanti degli istituti e la Rete degli Studenti Medi". La situazione non sarebbe stata sostenibile e a causa dei problemi strutturali e della scarsa organizzazione nei confronti delle necessità dei pendolari. Auspichiamo che le istituzioni mettano a disposizione dei sindaci la possibilità di valutare e decidere come meglio comportarsi sulla base dei mezzi e degli strumenti che il territorio ha a disposizione.

Condividi Notizia
Commenti
Caltanissetta, didattica in presenza non sicura: gli studenti organizzano uno "sciopero silenzioso"

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta