Seguo News
Cacciato dal Cosenza perchè porta il cognome dello zio Nitto: la rabbia di Pietro Santapaola
Attualita
Visite1597

Cacciato dal Cosenza perchè porta il cognome dello zio Nitto: la rabbia di Pietro Santapaola

Scoppia il caso Pietro Junior Santapaola. Il cognome è lo stesso di un suo prozio, Benedetto Santapaola detto Nitto

Redazione
17 Marzo 2021 21:39

Scoppia il caso Pietro Junior Santapaola, classe 2003, originario di Messina. Il cognome è lo stesso di un suo prozio, Benedetto Santapaola detto Nitto, tra i più noti boss di Cosa Nostra condannato all'ergastolo. E anche suo padre sarebbe legato alla criminalità organizzata, e per questo motivo è stato coinvolto in una operazione di polizia. Il figlio però non ha collegamenti con gli ambienti criminali, il suo sogno resta quello di giocare a calcio e diventare un professionista.

A gennaio è arrivato dalla Serie D, a Messina, fino alla B di Cosenza. Si è allenato normalmente fino a quando a inizio marzo un dipendente della società lo avvisa, via whatsapp, della volontà da parte del club di concludere il rapporto. Il racconto alla stampa è dell'avvocato Salvatore Silvestro che ha presentato una denuncia ai carabinieri di Messina, prima di trasmettere tutto anche alla Procura di Cosenza.

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Cacciato dal Cosenza perchè porta il cognome dello zio Nitto: la rabbia di Pietro Santapaola

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta