ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Aumentano di giorno in giorno in Italia i casi di contagio, Locatelli: "Così si rischia la chiusura"
Salute
visite4322

Aumentano di giorno in giorno in Italia i casi di contagio, Locatelli: "Così si rischia la chiusura"

Il presidente del Consiglio superiore di sanità ritiene che il problema sia legato al mancato rispetto delle regole

Redazione
17 Agosto 2020 11:05

Aumentano di giorno in giorno i casi di contagio da coronavirus in Italia. Nuovi positivi da addebitare principalmente al mancato rispetto delle regole, alla movida selvaggia e ai viaggi all’estero. A sottolinearlo lo stesso presidente del Consiglio superiore di sanità e membro del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli. “O seguiamo le regole o rischiamo di dover chiudere altre attività dopo le discoteche", ha detto in un’intervista al Corriere della Sera in cui ha escluso però “un’emergenza paragonabile a quella della fase uno anche perché i contagiati vengono diagnosticati precocemente per cui si prevengono le forme gravi”.Locatelli ha ammesso che la chiusura delle discoteche «avrà un impatto economico, purtroppo, ma la salute viene prima di tutto e quanto abbiamo visto accadere nelle discoteche come luoghi di assembramento va evitato altrimenti rischiamo di ritrovarci presto in una situazione più allarmante». «Nessuno è immune. Il rischio per i giovani di infettarsi è simile a quello di chiunque altro», ha insistito. 
«Riapriremo le scuole a ogni costo. I contagi aumentano ma siamo ancora in vantaggio e possiamo contenere l’epidemia», ha assicurato Locatelli. «L'inizio della stagione estiva ha comportato la necessità di considerare alcune riaperture per non danneggiare l’economia del turismo e per consentire agli italiani di godersi le vacanze in località montane e marittime, evitando l’estero. Forse, si doveva prestare maggiore attenzione al rispetto delle regole d’oro: indossare la mascherina nei luoghi chiusi e all’aperto in caso di impossibilità a mantenere il distanziamento interpersonale adeguato, osservare una scrupolosa igiene delle mani ed evitare assembramenti».
«Per valutare l’andamento dell’epidemia dobbiamo avere una visione generale», ha aggiunto il presidente del Consiglio superiore di sanità, «se il numero dei contagiati salisse in modo importante ci sarebbe per forza un carico maggiore per le strutture sanitarie. Essere messi meglio di Francia e Spagna non esclude il timore di una crescita esponenziale della curva nelle prossime due settimane. Ma non siamo alla seconda ondata».

Si abbassa l'età dei contagiati da coronavirus, l'Oms: "L'epidemia sta cambiando"
News Successiva
Coronavirus, in Russia prodotto il primo lotto di vaccino. Da settembre la produzione su scala industriale
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Aumentano di giorno in giorno in Italia i casi di contagio, Locatelli: "Così si rischia la chiusura"

Calogero

E quello che da tempo vuole il governo perche sia i presidenti delle regioni e il governo ce la stanno mettendo tutta per ributtarci col sedere a terra

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta