ricerca il tuo profilo
Seguo News
Astrazeneca, in Italia da domani si torna a vaccinare. L'Ema: "Nessun legame con le trombosi"
Attualita
Visite1266

Astrazeneca, in Italia da domani si torna a vaccinare. L'Ema: "Nessun legame con le trombosi"

"Dobbiamo certamente seguire gli effetti collaterali del vaccino ma questo vaccino è sicuro ed efficace", ha detto la direttrice di Ema Emer Cook

Redazione
18 Marzo 2021 18:29

Le vaccinazioni con Astrazeneca in Italia riprenderanno domani. È quanto ha dichiarato il premier Mario Draghi al termine della conferenza stampa dell'Ema durante la quale è stato dichiarato che "Il vaccino Astrazeneca è sicuro, non c'è alcun collegamento con le trombosi". Il verdetto dell'Ema, dopo i controlli effettuati, è stato comunicato in conferenza stampa. Il comitato sicurezza dell'Ema si è riunito per dare il suo verdetto sul vaccino AstraZeneca: le conclusioni del vertice erano attese nel primo pomeriggio ma la conferenza finale è stata fatta slittare alle 17.

"Dobbiamo certamente seguire gli effetti collaterali del vaccino ma voglio ripeterlo, questo vaccino è sicuro ed efficace", ha aggiunto la direttrice di Ema Emer Cooke argomentando il via libera al vaccino. "I benefici sono superiori ai rischi", ha poi voluto precisare. Si tratterebbe, dunque, di pochi casi che potrebbero capitare nel caso di milioni di persone vaccinate. Il Comitato per la valutazione dei rischi per la farmacovigilanza dell'Ema "è giunto a una chiara conclusione scientifica che questo è un vaccino sicuro ed efficace e i suoi benefici e la protezione delle persone dal Covid-19 e dai rischi associati e ospedalizzazioni superano i possibili rischi", ha aggiunto. Gli esperti hanno anche concluso che "il vaccino non è associato a un aumento del rischio di trombosi o coaguli di sangue". "Lanceremo ulteriori approfondimenti per capire di più" riguardo agli eventi avversi rari segnalati dopo la vaccinazione con AstraZeneca.

"Sono stati analizzati tutti i casi, pre e post situazioni cliniche - ha aggiunto -, tutti i casi segnalati dai singoli Paesi dell'Ue e le situazioni critiche sono minori rispetto alla media. Sono state prese in considerazioni tutti i casi di trombosi, dal cervello ad altre parti del corpo e in alcuni casi non viene collegata la somministrazione del vaccino con i casi di trombosi però ci vuole un'analisi ulteriore sui casi rari. Chi dovesse avere sintomi dopo il vaccino, lo dovrà comunicare ai propri medici. Di conseguenza, sulla base delle segnalazioni potremo prendere i provvedimenti del caso".I casi di trombosi dopo la somministrazione del vaccino AstraZeneca addirittura "sono inferiori" a quelli che avvengono tra la popolazione non vaccinata, ha poi detto Sabien Straus, presidente del Prac (Commissione di farmacovigilanza) , nella conferenza stampa dell'Ema. "La commissione sulla sicurezza dell'Ema non ha trovato prova di problemi di qualità o sui lotti", ha precisato. "Fino a ieri sono stati segnalati sette casi di coagulazione intravascolare e 18 casi di trombosi su quasi 20 milioni di persone vaccinate", ha ancora detto la dottoressa Sabine Straus.

© Riproduzione riservata

Condividi Notizia
Commenti
Astrazeneca, in Italia da domani si torna a vaccinare. L'Ema: "Nessun legame con le trombosi"

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta