ricerca il tuo profilo
attualita
01-03-2017
4810

Caltanissetta, pazienti colpiti da ictus: presentato al Sant’Elia il sistema di teleriabilitazione

Rete telestroke siciliana: l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta diventa uno dei distretti sperimentali.

Quattro ospedali siciliani in rete tra loro nella fase riabilitativa per i pazienti colpiti da ictus. È la Rete telestroke siciliana che prevede la costituzione del centro pilota Hub al centro neurolesi Bonino Pulejo di Messina e i quattro distretti Spoke: l’ospedale Cannizzaro di Catania, l’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta, l’ospedale Sant’Antonio Abate di Trapani e l’ospedale Villa Sofia di Palermo. Il sistema di teleriabilitazione, definito con l’acronimo Vrrs, è una piattaforma di monitoraggio che permette di seguire a distanza, ma in tempo reale, la riabilitazione motoria del paziente colpito da ictus. Una strumentazione fondamentale per far partire tempestivamente il percorso di riabilitazione. All’ospedale Sant’Elia questa mattina è stato presentato dal primario di Neurologia Michele Vecchio, alla presenza del direttore generale dell’Asp Carmelo Iacono e il suo staff e tutta l’equipe del reparto. La piattaforma è stata utilizzata, a titolo dimostrativo, su un paziente di 55 anni colpito da ictus e trasportato dall’ospedale di Mussomeli al Sant’Elia dove è stata praticata una trombolisi.

Facebook Twitter Google +

Ti potrebbero interessare

Commenti

Caltanissetta, pazienti colpiti da ictus: presentato al Sant’Elia il sistema di teleriabilitazione

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852