ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Tutti a scuola di Polizia. Progetto Legalità, a Niscemi studenti del terzo circolo affiancano le pattuglie su strada
Cronaca
visite235

Tutti a scuola di Polizia. Progetto Legalità, a Niscemi studenti del terzo circolo affiancano le pattuglie su strada

Tutti a scuola di Polizia. Prosegue a Niscemi l'iniziativa "Un giorno da poliziotto" che ha coinvolto gli alunni di altre quinte classi del 3° Circolo...

Redazione
28 Marzo 2015 09:10

Tutti a scuola di Polizia. Prosegue a Niscemi l'iniziativa "Un giorno da poliziotto" che ha coinvolto gli alunni di altre quinte classi del 3° Circolo "Pirandello-Bufalino", che hanno visitato il Commissariato di Polizia accompagnati dalle insegnanti e dalle volontarie dell’Associazione l’Aquilone, che insieme al dirigente del Commissariato Gabriele Presti hanno esplorato da vicino l'attività svolta dalle forze dell'ordine nelle varie sezioni. L'iniziativa rientra nel progetto di educazione scolastica avviata dal Questore Filippo Nicastro per avvicinare i ragazzi alla legalità. Gli studenti si sono entusiasmati visitando la sala radio e il parco macchine dove hanno avuto la possibilità di simulare un intervento di pattuglia.In particolare, i ragazzi hanno potuto visitare i vari Uffici, i veicoli e le autovetture in dotazione della Polizia di Stato. A loro sono state mostrate dall’Assistente Capo Muscia e dagli operatori volante, le nuove Alfa Romeo 159 e le Bravo utilizzate dagli equipaggi in servizio di controllo del territorio, dalle volanti, nonché tutti gli strumenti di cui sono dotati i poliziotti nell’espletamento dei loro compiti operativi. Inoltre hanno potuto sperimentare, nel piccolo piazzale del Commissariato, l’esperienza di un vero e proprio controllo su strada, simulato dai poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, Catania, con l’impiego delle autovetture Subaru. Gli studenti hanno inoltre visitato i locali della Polizia Scientifica, dove, accompagnati dall’Ispettore Capo Rapisardi, e dall’Assistente capo Chiafele, hanno avuto modo di vedere le attrezzature utilizzate nella scena del crimine, ed anche degli strumenti di acquisizione delle impronte, dove è stato loro spiegato l’unicità, per ogni individuo, delle impronte papillari, spesso strumento di individuazione degli autori dei reati.

Muos, delegazione di parlamentari M5S ispeziona la base di Niscemi: "Garanzie dagli Usa, lavori fermi"
News Successiva
Sesso preteso da una romena, il partner accoltellato dal molestatore. A Niscemi divieto di dimora per immigrato

Ti potrebbero interessare

Commenti

Tutti a scuola di Polizia. Progetto Legalità, a Niscemi studenti del terzo circolo affiancano le pattuglie su strada

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852