ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Infrastrutture, Totò Giunta: "Salvini impone l'alta velocità Torino-Lione e non pensa al Sud. E' ora di alzare la testa"
Politica
visite717

Infrastrutture, Totò Giunta: "Salvini impone l'alta velocità Torino-Lione e non pensa al Sud. E' ora di alzare la testa"

Nota del coordinatore cittadino di Italia in Comune, Salvatore Giunta, che di seguito pubblichiamo

Redazione
13 Giugno 2019 09:32

In linea con quanto chiaramente esposto da Tony Zermo, autorevole firma del giornalismo siciliano, e da noi ribadito in più occasioni, il governo giallo-verde, che in Sicilia ha raccolto una messe di voti, deve iniziare a pensare non solo al Nord, ma anche e soprattutto al Sud e alla Sicilia in particolare. I Siciliani devono sapere che questo è un momento cruciale:
o adesso o mai più! 
Se infatti Salvini imporrà l'alta velocità Torino-Lione, la Sicilia ha tutto il diritto di avere l'alta velocità Salerno-Reggio Calabria, il Ponte sullo Stretto e la linea veloce nell'isola. 
E se è vero che la Torino-Lione è stata fatta anche coi soldi dei siciliani oltre che col contributo europeo, anche la Salerno-Reggio Calabria e il Ponte dovranno essere fatti con l'intervento dell'Europa, come è stato prefigurato dalla Commissione Europea dei Trasporti e cioè secondo il "Corridoio 1" Berlino-Palermo. 
I Siciliani non possono assistere allo "sblocca cantieri" per tutte le opere del nord Italia e niente in Sicilia. 
Stiamo pagando a caro prezzo la fiducia mal riposta alla Lega di Salvini e ai 5 stelle di Cancelleri, ci siamo fatti abbindolare dalle loro chiacchiere e dalle loro promesse. 
Lo stesso presidente Musumeci deve adesso mostrare tutta la sua grinta, far sentire che egli è il Governatore della Sicilia, che sa far valere le ragioni politiche e chiedere a gran voce lo stesso trattamento che la Lega e 5 Stelle riservano al Nord. 
Non è più tempo di chiacchiere in politichese, di proclami e promesse elettorali; è tempo dell'azione, della protesta fino alle estreme conseguenze senza lasciare spazi alla remissività: o si risolve una volta per tutte la questione meridionale o la Sicilia sarà autorizzata a rispondere con ribellioni democratiche forti e saprà alzare alta la voce della protesta. 
Siamo stufi di subire le angherie, i soprusi e le ingiustizie di chi ritiene la Sicilia solo terra di conquista e serbatoio di voti, siamo stanchi di offrire gratuitamente i nostri giovani all'estero, non vogliamo l'elemosina del reddito di cittadinanza: pretendiamo la dignità del lavoro e il rispetto delle regole costituzionali di eguaglianza, di unità, e di solidarietà. 
 

Oscar Aiello: "Ripristiniamo le regole. Chi vuole parlare con il capogruppo della Lega contatti me"
News Successiva
Il senatore Faraone visita il centro di Pian del Lago e scrive al Ministro dell'Interno: "Quali iniziative per riqualificarlo?"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Infrastrutture, Totò Giunta: "Salvini impone l'alta velocità Torino-Lione e non pensa al Sud. E' ora di alzare la testa"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta