ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
A Ragusa boccone amaro per la Nissa Rugby. Al derby sconfitta sul filo del rasoio
Sport
visite75

A Ragusa boccone amaro per la Nissa Rugby. Al derby sconfitta sul filo del rasoio

Tanta delusione e rabbia sono le emozioni che i nisseni lasciano a Ragusa dopo aver perso all' ultimo minuto per un cacio di punizione la prima partit...

Redazione
02 Febbraio 2016 11:09

Tanta delusione e rabbia sono le emozioni che i nisseni lasciano a Ragusa dopo aver perso all' ultimo minuto per un cacio di punizione la prima partita della fase nazionale. Il derby siciliano tra Padua Ragusa e Nissa Rugby finisce con il risultato di 16-15, con una meta per i ragusani e vari calci di punizione trasformati e due mete da parte dei nisseni una dal nuovo arrivato Dell'Aira e una del veterano Lo Celso. Occasioni, episodi e piccoli errori che diventano macigni in partite come queste; vedi il piede non tanto preciso del calciatore Di Maura che non centra i pali in varie occasioni, vedi l'errore all’ultimo minuto in un passaggio azzardato del mediano di mischia nisseno che favorisce una buona pressione degli iblei e scaturisce un calcio di punizione che decreta la vittoria finale per il Padua. Episodi ed errori che non si possono commettere un partite come queste, la Nissa ancora un volta gioca una buona partita con il pacchetto di mischia ma rimane sempre molto sterile con i trequarti in attacco, complice anche un'ottima difesa da parte dei ragusani che con il coltello tra i denti fermano a più non posso le varie incursioni nissene. Alla fine la gara porta 4 punti per il Padua e 1 come bonus difensivo alla Nissa che adesso avrà due settimane di duro lavoro per metabolizzare la delusione e fare gruppo per giocare la seconda partita della fase nazionale il 21 febbraio in casa al “Marco Tomaselli” contro il Salento Trepuzzi Rugby. "La partita per noi è stata un po' complicata - dice il tecnico dei nisseni Salvatore Garozzo - infatti giocare il primo tempo con un forte vento che proprio non ci aspettavamo ci ha causato non pochi problemi. Siamo stati costretti a mantenere molto il possesso della palla e quando abbiamo provato a calciare i palloni finivano a dieci metri e in mano al Padua. La differenza a mio avviso l'ha fatta come ribadisco sempre ai miei giocatori la poca disciplina. In fatti abbiamo concesso molti calci e la gestione del loro numero dieci. Comunque alla luce degli altri risultati ci tengo a ribadire che questa fase sarà dura e che il campionato è solo all'inizio, cercheremo di fare tesoro di alcune situazioni. Adesso la nostra testa e già alla prossima partita".

Basket. Open femminile: le nissene del Cusn travolgono l'Invictus Palagonia
News Successiva
Il 6 febbraio a Taormina l'Aci festeggia i campioni d'Italia

Ti potrebbero interessare

Commenti

A Ragusa boccone amaro per la Nissa Rugby. Al derby sconfitta sul filo del rasoio

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta