ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Sindaco di Messina accusato di vilipendio, il Pm chiede l'autorizzazione a procedere
Cronaca
visite1123

Sindaco di Messina accusato di vilipendio, il Pm chiede l'autorizzazione a procedere

De Luca era stato iscritto nel registro degli indagati dopo la denuncia del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese

Redazione
03 Aprile 2020 20:06

La Procura di Messina ha chiesto l'autorizzazione a procedere al ministro della Giustizia a carico del sindaco della Città dello Stretto, Cateno De Luca, per il reato di vilipendio previsto dall'articolo 290 del codice penale. De Luca era stato iscritto nel registro degli indagati dopo la denuncia del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese.
    Per questo genere di reati, perche' si possa poi esercitare l'azione penale attraverso la richiesta di rinvio a giudizio o di emissione di decreto penale di condanna, è necessaria l'autorizzazione del Guardasigilli. Il reato previsto dall'articolo 290 codice penale punisce, con la multa da 1.000 a 5.000 euro, chiunque pubblicamente vilipende la Repubblica, le Assemblee legislative o una di queste, ovvero il Governo o la Corte costituzionale o l'ordine giudiziario.  Si ricorda che l’iniziale denuncia da parte del Ministro dell’Interno è scattata a seguito delle affermazioni del Primo cittadino durante l’occupazione del Porto di Messina del 23 Marzo scorso, durante la quale ha mandato “a quel paese” il Viminale, denunciando un “depistaggio di Stato”. Parole giunte a seguito delle contestazione – da parte del Ministero – dei dati sul flusso incontrollato di soggetti che affollavano lo Stretto, in attesa di imbarcarsi per la Sicilia. Dati comprovati da immagini e video, che secondo il Ministro Lamorgese erano mendaci. A smentire ciò che per il Sindaco De Luca era una “sottostima dei numeri per nascondere la realtà dei fatti e giustificare attacchi e omissioni di un sistema di controllo farlocco”, sono i verbali delle forze dell’ordine a supporto di quanto affermato dal Sindaco peloritano, nel corso dei controlli durante il suo contestato presidio lungo la zona portuale di Rada San Francesco a Messina, che si sottolinea, ha causato la denuncia di 10 soggetti per irregolarità delle dichiarazioni, a seguito della constatazione delle forze dell’ordine e della polizia di stato.

Il punto sul coronavirus a Caltanissetta, 66 gli attuali positivi. Il manager: "Ai pazienti somministrata ogni terapia utile"
News Successiva
Barbiere in un garage e sette clienti in attesa a Catania: tutti sono stati multati dalla polizia
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Sindaco di Messina accusato di vilipendio, il Pm chiede l'autorizzazione a procedere
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta