ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Fase 3. "Sicilia SiCura", arriva il protocollo sanitario: i casi sospetti verranno monitorati
Salute
visite1410

Fase 3. "Sicilia SiCura", arriva il protocollo sanitario: i casi sospetti verranno monitorati

La Protezione Civile prenderà in carico e assisterà eventuali casi sospetti di persone provenienti sia da altre regioni o domiciliati nell'isola

Redazione
06 Giugno 2020 20:34

Disco verde per il Protocollo sanitario "SiciliaSiCura" che è contenuto nella nuova ordinanza emanata poco fa dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.Il documento, oltre all'applicazione digitale di assistenza sanitaria riservata a quanti arriveranno nell’Isola, non essendo né residenti o domiciliati, istituisce anche le Uscat (Unità sanitaria di continuità assistenziale turistica) e fornisce delle Linee guida per favorire la più ampia diffusione del Protocollo che sarà in vigore dall’otto giugno fino al prossimo 30 settembre.
I titolari delle società di gestione dei trasporti e di qualsiasi struttura ricettiva (anche a carattere extralberghiero) saranno chiamati a promuovere il sistema di registrazione sul sito siciliasicura.com.
Come è noto, spetterà al dipartimento della Protezione Civile regionale coordinare, mediante il numero verde 800.458787, il call center per l’assistenza sui contenuti del protocollo “SiciliaSiCura”. In particolare, agli utenti verranno erogati servizi in lingua italiana e inglese, con informazioni di natura sanitaria per i gestori delle attività produttive, nonché quelle per i cittadini che si sono registrati. Settimanalmente verrà redatto un report sull’andamento degli ingressi in Sicilia.
Saranno le Uscat a occuparsi del monitoraggio, presa in carico e assistenza degli eventuali casi sospetti da Covid-19 fra i non residenti o domiciliati nell’Isola. In particolare, in caso di positività di un soggetto, si applicheranno i protocolli vigenti del ministero della Salute e dell’Istituto superiore di sanità. Nell’ordinanza è specificato inoltre che l’isolamento domiciliare conseguente all’accertamento della positività al contagio, ove non sia necessario il ricorso a cure ospedaliere, è organizzato dalla Regione Siciliana, senza oneri a carico dell’interessato.
 

Covid-19, incontro sindacati e Razza. Fsi-Usae Sicilia: "Approvati incentivi per il personale sanitario"
News Successiva
Coronavirus, il monitoraggio dell'Iss: in Italia ancora focolai attivi, l'epidemia non è finita
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Fase 3. "Sicilia SiCura", arriva il protocollo sanitario: i casi sospetti verranno monitorati
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta