ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Si sarebbe appropriato di somme non dovute, chiesti quattro anni per l'ex magistrato Ingroia
Cronaca
visite629

Si sarebbe appropriato di somme non dovute, chiesti quattro anni per l'ex magistrato Ingroia

Antonio Ingroia è accusato di peculato. Si sarebbe appropriato di 117 mila euro e di altri 10 mila euro come rimborso forfettario

Redazione
09 Ottobre 2019 15:39

La procura di Palermo ha chiesto 4 anni per l’ex pubblico ministero Antonio Ingroia, sotto processo, col rito abbreviato, davanti al Gup Maria Cristina Sala, per peculato.L’accusa è di essersi appropriato di somme non dovute, durante il periodo in cui era liquidatore della società Sicilia e-servizi, incarico ricevuto dall’ex presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta. 
L’ex magistrato, oggi avvocato, nel 2013 avrebbe ricevuto la indennità spettante all’amministratore (e non al liquidatore) e per soli tre mesi di attività si sarebbe fatto pagare il compenso spettante per l’intero anno.
«Parlerò a tempo debito. Ogni cosa a suo tempo», dice Ingroia commentando la la decisione dei suoi ex colleghi Pierangelo Padova e Enrico Bologna. Secondo i magistrati, Ingroia si sarebbe appropriato della somma complessiva di 117 mila euro, una parte nel 2013 come indennità di risultato, non dovuta al liquidatore, carica che ricopriva in quel momento, e una parte (10 mila euro) come rimborso spese forfettario.
A questi soldi si aggiungono altri 7.000 euro che furono versati per i rimborsi delle spese per gli alberghi. Secondo l’accusa era dovuto soltanto il rimborso per i viaggi e non anche per l’alloggio.

Craenza di magistrati al tribunale dei minori di Caltanissetta, l'allarme lanciato dal presidente Laura Vaccaro
News Successiva
Cardellino tenuto in gabbia al cimitero di San Cataldo liberato dalle guardie del Wwf
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Si sarebbe appropriato di somme non dovute, chiesti quattro anni per l'ex magistrato Ingroia
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta