ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Manovre salvavita pediatriche. CRI: "Prevenire le morti accidentali"
Salute
visite196

Manovre salvavita pediatriche. CRI: "Prevenire le morti accidentali"

Il Progetto della diffusione delle Manovre Salvavita Pediatriche ha come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e del...

Redazione
31 Agosto 2015 10:50

Manovre salvavita pediatriche. CRI: "Prevenire le morti accidentali" Il Progetto della diffusione delle Manovre Salvavita Pediatriche ha come finalità la diffusione della cultura della rianimazione cardiopolmonare e delle competenze necessarie ad intervenire su soggetti in età pediatrica vittime di arresto cardiaco improvviso o di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo. Sempre più spesso vengono descritti incidenti tra le mura domestiche o nelle scuole, situazioni critiche che riguardano bambini vittime di eventi avversi a causa dell'ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, come cibo, palline di gomma giochi, caramelle,... e se, non prontamente trattata, in pochi minuti potrebbe evolvere in arresto respiratorio al quale segue l'arresto cardiaco. Secondo i dati dell'ISTAT il 27% delle morti classificate come "accidentali", nei bambini da 0 a 4 anni, avviene per soffocamento causato dall'inalazione di un "corpo estraneo" e/o cibo. Passando nelle fasce di età successive la percentuale diminuisce progressivamente, ma rimane tra le più significative tra le varie cause accidentali. E' importante, per evitare questi eventi, diffondere il più possibile non solo le Manovre Salvavita con le tecniche di disostruzione e di rianimazione cardiopolmonare di base, ma anche prevenire che ciò possa accadere. Manovre Salvavita con le tecniche di disostruzione e di rianimazione cardiopolmonare di base, ma anche prevenire che ciò possa accadere. La Croce Rossa Italiana - ha abbracciato una filosofia di formazione già avvallata in molti paesi europei, dove si è visto che l'insegnamento delle manovre salvavita diventa molto più efficace se concentrato in un unico evento educativo. La concentrazione della formazione, inoltre, permette di abbattere i costi di iscrizione per i partecipanti con l'obbiettivo di raggiungere più persone possibili salvando così più vite umane. Questa metodologia di formazione veniva già raccomandata dalle maggiori società scientifiche con l'emanazione delle nuove linee guida in materia di rianimazione cardiopolmonare nel 2010. Un corso avrà luogo presso il Centro di Formazione della Croce Rossa Italiana di Caltanissetta giorno 08 Settembre 2015 sito in Via Piave presso l'Istituto Testasecca di Caltanissetta dalle ore 15.00 a seguire. Alla fine di ogni corso verrà rilasciato un attestato C.R.I. di avvenuta formazione. Per iscriversi è necessario effettuare l'iscrizione sul corso sul sito www.cri.caltanissetta.it – Centro di Formazione – Iscriviti ai corsi – Corso n° 23; Le iscrizioni sono a numero chiuso e verranno accettate in ordine di arrivo fino ad esaurimento posti; il termine ultimo per l'iscrizione è il 07 Settembre 2015. Qualora rimangano posti disponibili, è possibile iscriversi direttamente presso la sede del corso prima del suo inizio. Tutte le informazioni su questo progetto sono disponibili scrivendo all'indirizzo mail – formazione@cricaltanissetta.it

Croce Rossa: "Come prevenire la disidratazione nei bambini"
News Successiva
Presenza di glutine nel “Grano saraceno biologico”. Coop: “E’ un errore di etichettatura”

Ti potrebbero interessare

Commenti

Manovre salvavita pediatriche. CRI: "Prevenire le morti accidentali"

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852