ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Croce Rossa. “Un focus rapido sulla pressione arteriosa”
Salute
visite233

Croce Rossa. “Un focus rapido sulla pressione arteriosa”

Il centro di formazione della Croce Rossa di Caltanissetta, dopo aver spiegato la scorsa settimana come difendersi dal caldo in estate e quali sintomi...

Redazione
14 Agosto 2015 10:00

Il centro di formazione della Croce Rossa di Caltanissetta, dopo aver spiegato la scorsa settimana come difendersi dal caldo in estate e quali sintomi sono presagio di una pressione bassa, vuole approfondire fenomeno con un sintetico focus sulla pressione arteriosa. Ci sono diversi fattori che influenzano i valori della pressione (si parla poi di Pressione Alta o Pressione Bassa), in particolare età e peso corporeo. Si possono avere anche differenze a seconda dell’apparecchio utilizzato per misurarla e allo stato psicofisico dell’individuo. Ma quali sono i valori normali della pressione? Come capire se la pressione è alta o bassa? Cerchiamo di capire insieme quali sono i punti di riferimento e cosa fare, nel momento in cui ci accorgiamo che i valori della nostra pressione arteriosa sono più bassi o più alti. Come capire se è bassa o alta? Innanzitutto bisogna misurarla. I valori normali nell’età adulta sono quelli compresi fra 115 e 120 mmHG per la massima sistolica e fra 75 e 80 mmHG per la minima (diastolica). Nei soggetti che hanno valori più alti della media si parla di Ipertensione. In queste persone aumenta il rischio cardiovascolare. Generalmente la pressione arteriosa accettabile è inferiore ai 130/85 mmHG. Si parla di pre-ipertensione fra i 130-139/85-89 e di ipertensione oltre i 140/90. La pressione troppo bassa considerata pericolosa (ipotensione) è quella che si assesta fra i 50 e 33 mmHG. Cosa fare Se la pressione è alta o bassa, è necessario un consulto medico, per sapere nello specifico quali sono le regole da osservare. Ci sono però dei consigli che possono tornare utili. E’ importante seguire una dieta sana, nei casi di pressione alta è ncessario diminuire l’assunzione di sale, mantenere il peso forma, praticare con maggior frequenza attività fisica, non fumare, non esagerare con l’alcool e minimizzare le situazioni di stress. Nei casi di pressione bassa, se si tratta di un calo improvviso, è importante sedersi o sdraiarsi e sollevare le gambe. In questo modo si riesce a ripristinare un adeguato afflusso sanguigno. Poi si può bere un bicchiere d’acqua. Se i valori non si stabilizzano dobbiamo rivolgerci al pronto soccorso. Questa soluzione è quella migliore da adottare anche nel caso di pressione troppo alta. In ogni caso il consulto medico è fondamentale per il dosaggio dei farmaci. Nei casi di pressione bassa è necessario modificare lo stile di vita, apportando liquidi e nutrimenti essenziali, come le vitamine B e C e assumere sale in quantità moderata. Vanno banditi gli alcolici. E’ fondamentale sapere che nei casi di Ipertensione e Ipotensione i farmaci sono fondamentali e devono essere assunti sotto prescrizione e controllo del proprio medico. Allo stesso tempo bisogna sapere che questi farmaci non curano l’ipertensione o l’ipotensione. Il cambiamento delle proprie abitudini alimentari è fondamentale. Il percorso è tuttavia difficile e lungo. Molto meglio affidarsi a controlli periodici e soprattutto a uno stile di vita e nutrizionale che sia equilibrato e sano. Per approfondire: Prevenzione e primo soccorso: i suggerimenti del Centro Formazione della Croce Rossa di Caltanissetta

Borsellini miniere di batteri, uno studio rivela: "Potenziali vettori di malattie"
News Successiva
“Agosto, dieta mia non ti conosco”. Per l’estate arrivano le regole della nutrizionista

Ti potrebbero interessare

Commenti

Croce Rossa. “Un focus rapido sulla pressione arteriosa”

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852