ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Croce Rossa: “La mononucleosi non è solo la malattia del bacio”
Salute
visite91

Croce Rossa: “La mononucleosi non è solo la malattia del bacio”

A cura del Centro di formazione della Croce Rossa di Caltanissetta La mononucleosi infettiva è anche definita malattia del bacio. Il virus che la cau...

Redazione
09 Ottobre 2015 07:00

A cura del Centro di formazione della Croce Rossa di Caltanissetta La mononucleosi infettiva è anche definita malattia del bacio. Il virus che la causa è trasmesso attraverso la saliva, quindi si può contrarre la malattia attraverso i baci, ma anche tramite un colpo di tosse o uno starnuto oppure condividendo un bicchiere o le posate con una persona malata. Non è tuttavia contagiosa come altre infezioni molto diffuse, come ad esempio il raffreddore. Gli adolescenti e i giovani corrono un rischio maggiore di soffrire di mononucleosi sintomatica, mentre i bambini piccoli di norma presentano meno sintomi, e quindi l’infezione di solito non viene loro diagnosticata. Se soffrite di mononucleosi è importante fare attenzione ad alcune complicazioni, come l’ingrossamento della milza. Il riposo e l’assunzione di liquidi sono fondamentali per guarire. Cause La causa della mononucleosi è il virus di Epstein-Barr, che appartiene alla famiglia degli Herpes Virus (cui fanno parte anche l’Herpes Simplex di tipo 1 e 2, e l’Herpes Zoster, causa della varicella e del Fuoco di Sant’Antonio). Di norma non è grave: molti adulti sono stati esposti al virus di Epstein-Barr e hanno sviluppato gli anticorpi. Chi è immune non contrarrà più la malattia. Sintomi Tra i segni e sintomi della mononucleosi si possono avere: -affaticamento, -malessere generalizzato, -mal di gola, ad esempio una specie di tonsillite che non migliora usando gli antibiotici, -produzione biancastra sulle tonsille che ricorda le placche batteriche, -febbre, -linfonodi ingrossati nel collo e nelle ascelle, -gonfiore delle tonsille, -mal di testa, -eruzione cutanea, -ingrossamento della milza. Il virus ha un periodo di incubazione che va dalle quattro alle otto settimane circa, ma nei bambini più piccoli il periodo può essere più breve. I segni e sintomi come la febbre e il mal di gola di solito scompaiono quasi completamente nel giro di due settimane, invece l’affaticamento e il gonfiore dei linfonodi e della milza possono durare anche per alcune settimane. Negli adulti le manifestazioni possono essere particolarmente prolungate e severe. Quando chiamare il medico Se avvertite i sintomi sopraelencati, è possibile che soffriate di mononucleosi; il medico deve essere contattato per una conferma della diagnosi, ma nel frattempo si raccomanda riposo e una dieta sana. Per approfondire:Prevenzione e primo soccorso: i suggerimenti del Centro Formazione della Croce Rossa di Caltanissetta

Croce Rossa: “I pericoli di chi contrae la mononucleosi”
News Successiva
"Salus Festival", a Caltanissetta 10 giorni di prevenzione e workshop con ospiti d'onore

Ti potrebbero interessare

Commenti

Croce Rossa: “La mononucleosi non è solo la malattia del bacio”

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
Adriano Rabiolo Fisioterapista Caltanissetta