ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Riesi, bruciò il cadavere del figlio e confessò l' omicidio davanti la sua tomba: ergastolo confermato
Cronaca
visite2901

Riesi, bruciò il cadavere del figlio e confessò l' omicidio davanti la sua tomba: ergastolo confermato

Piero Di Francesco sarebbe stato colpito al capo dal padre con un oggetto contundente che non è stato mai ritrovato

Redazione
10 Dicembre 2018 22:02

La Corte di cassazione ha confermato l'ergastolo per Stefano Di Francesco, 68 anni, imprenditore di Riesi, in provincia di Caltanissetta. L'uomo era accusato di avere ucciso il figlio 32enne Piero la mattina del 9 gennaio 2012. Secondo l'accusa la vittima venne assassinata durante una lite, scaturita da contrasti per la gestione dell'azienda di famiglia. Piero Di Francesco sarebbe stato colpito al capo dal padre con un oggetto contundente che non è stato mai ritrovato.
L'imprenditore avrebbe quindi caricato il corpo esanime del figlio su una vecchia auto aziendale a cui diede fuoco e sotterrata utilizzando un escavatore della ditta. Secondo Procura e carabinieri l'uomo aveva anche confessato l'omicidio del figlio durante uno sfogo sulla tomba della vittima. Sulla lapide gli investigatori avevano piazzato una cimice che registrò tutto. (Ansa)

Mafia, quattro anni di estorsioni: scattano sei arresti a Riesi. Impegnati 55 carabinieri
News Successiva
Riesi, cinque arrestati per l'omicidio di Fiandaca: traditi dalle contraddizioni di Bartoli
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Riesi, bruciò il cadavere del figlio e confessò l' omicidio davanti la sua tomba: ergastolo confermato
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta