ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Raid alla chiesa di Sant'Agata a Caltanissetta, i responsabili dinanzi al giudice ammettono responsabilità: "Abbiamo problemi economici"
Cronaca
visite3982

Raid alla chiesa di Sant'Agata a Caltanissetta, i responsabili dinanzi al giudice ammettono responsabilità: "Abbiamo problemi economici"

Il giudice Valentina Balbo ha disposto la custodia cautelare in carcere, così come era stato sollecitato dal pm Stefano Strino

Rita Cinardi
26 Settembre 2020 09:56

Hanno ammesso le loro responsabilità dinanzi al giudice Valentina Balbo, i due giovani nisseni Salvatore Giannone, 20 anni, e Alessio Pio Raul Naselli, 25 anni, arrestati dalla polizia per il reato di furto aggravato in concorso. I due sono gli autori del raid all'interno della chiesa Sant'Agata al Collegio commesso domenica notte. La parrocchia è stata letteralmente devastata e depredata di alcuni oggetti sacri che sono stati recuperati dagli agenti della sezione antirapina della squadra mobile. "Non avevamo intenzione di distruggere - ha confessato Salvatore Giannone, assistito dagli avvocati Dino Milazzo e Martina Vurruso - il nostro intento era solo quello di portare via alcuni oggetti. Ammetto le mie responsabilità. Ho gravi problemi economici, due figli e un altro in arrivo. Questo non giustifica il gesto ma non ero lucido". Responsabilità che sono state ammesse anche da Alessio Pio Raul Naselli, 25 anni, difeso dall'avvocato Salvatore Alfano, il quale ha specificato che "si è vero che è stato staccato un braccio alla Madonna dormiente, che si trovava all'interno della teca, ma l'intento era quello di rubare la spilla e non di distruggere. Ci siamo appoggiati e con il peso del corpo il braccio ha ceduto". Poi Naselli ha aggiunto: "Anche io ho problemi economici ma non eravamo partiti con l'intenzione di distruggere. La nostra intenzione iniziale era quella di rubare i soldi dalla macchinetta della biblioteca, poi abbiamo trovato una porta chiusa e sfondandola ci siamo trovati nei locali che portano alla chiesa. Qui abbiamo rubato tutto ciò che per noi poteva aveva avere un valore disfacendoci di ciò che non ci interesseva ma non volevamo dissacrare o sfregiare la parrocchia". I due restano in carcere, così come era stato sollecitato anche dal pm Stefano Strino.  

A 214 chilometri orari sulla statale Agrigento-Caltanissetta. Multa e patente ritirata
News Successiva
Omicidio Willy, arrivano i primi risultati dell'autopsia: "Gli hanno spaccato il cuore in due"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Raid alla chiesa di Sant'Agata a Caltanissetta, i responsabili dinanzi al giudice ammettono responsabilità: "Abbiamo problemi economici"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta