ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Quindicenne perde le mani per un petardo, il responsabile del 118 di Caltanissetta: "Lo aveva raccolto da terra tra quelli inesplosi"
Cronaca
visite7523

Quindicenne perde le mani per un petardo, il responsabile del 118 di Caltanissetta: "Lo aveva raccolto da terra tra quelli inesplosi"

Intervista al direttore della centrale operativa di Caltanissetta Giuseppe Misuraca che invita tutti alla massima prudenza

Rita Cinardi
02 Gennaio 2019 14:22

Un petardo inesploso e raccolto da terra. Così si sarebbe verificato il terribile incidente di Capodanno a Canicattì dove un ragazzino di Naro ha perso entrambe le mani proprio per l'esplosione del piccolo ordigno. Il direttore del 118 di Caltanissetta, Giuseppe Misuraca, medico anestesista e rianimatore, che ha organizzato il trasferimento dall'ospedale di Canicattì al Civico di Palermo in elisoccorso, ha assistito in prima persona il ragazzo di appena 15 anni. 
Dottore Misuraca quali erano le condizioni del ragazzo?
 
Le condizioni erano abbastanza serie perchè il ragazzo presentava un'amputazione totale e subtotale di entrambe le mani a seguito dello scoppio di un petardo rimasto inesploso molto probabilmente la notte di San Silvestro che, in maniera incauta, insieme agli amici, ha riacceso. 
 
Come è possibile che un petardo possa far perdere entrambe le mani come accaduto in questo caso?
 
Naturalmente tutto dipende dalla quantità di materiale esplosivo presente nel petardo. Questo era un artifizio dotato di notevole quantità di polvere pirica e pertanto l'onda è stata veramente devastante per il ragazzo, e in parte ha ferito anche i ragazzi che erano con lui ma in maniera molto meno grave. 
 
Gli stessi rischi si corrono con dei petardi a norma oppure no?
 
Naturalmente tutto è pericoloso. E' bene che si acquistino petardi a norma e che tutto avvenga sotto la vigilanza di un adulto. Ma in ogni caso bisogna agire con cautela visto che si tratta comunque di materiale esplosivo che può causare danni seri, come in questo caso, alla vittima. 
 
A cosa si può andare incontro?
 
I traumi da scoppio possono interessare gli arti, il viso, gli occhi. Tutto dipende dalla carica esplodente del petardo o dell'artifizio utilizzato. 
 
Quindi il consiglio è di farne un uso quanto più limitato possibile.
 
Sì e soprattutto visto che ci troviamo nei giorni immediatamente successivi al Capodanno il consiglio è quello di non prendere da terra petardi rimasti inesplosi durante le feste perché diventano veramente pericolosi. 
 
Adesso le condizioni del ragazzo quali sono? E' stabile, corre pericolo di vita oppure no?
 
Non corre pericolo di vita ma naturalmente avrà dei danni permanenti che si porterà dietro per tutta la vita, purtroppo. 
 
 
 
 

Fanno esplodere petardo nel naso di un cane: il web si mobilita per aiutare Peppino
News Successiva
Benvenuto Arcangelo: è lui il primo nato del 2019 a Caltanissetta
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Quindicenne perde le mani per un petardo, il responsabile del 118 di Caltanissetta: "Lo aveva raccolto da terra tra quelli inesplosi"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta