ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Porta intatta e nessun segno di violenza sul cadavere. Santa Barbara, esclusa rapina finita nel sangue
Cronaca
visite632

Porta intatta e nessun segno di violenza sul cadavere. Santa Barbara, esclusa rapina finita nel sangue

L'ipotesi di una rapina finita nel sangue è la pista meno battuta da chi indaga sulla morte di Nunzia La Mendola, la pensionata di 83 anni che abitava...

Redazione
18 Gennaio 2015 15:54

L'ipotesi di una rapina finita nel sangue è la pista meno battuta da chi indaga sulla morte di Nunzia La Mendola, la pensionata di 83 anni che abitava da sola al terzo piano di uno stabile popolare al civico 2 di piazza Sabucina. Più elementi e circostanze fanno pensare più ad un gesto estremo della donna o ad un incidente, piuttosto che sia stata spinta dalla finestra del bagno da qualche ladro che s'era intrufolato nel suo appartamento magari perché scoperto o riconosciuto dalla pensionata. Il corpo della donna è piombato sul tetto di una casetta confinante con la palazzina, a poca distanza da un grande recipiente d'acqua. Ad accorgersi del cadavere - la donna indossava il pigiama e una giacca da camera color rosa - è stata una vicina che abita di fronte. E' stata lei a dare l'allarme al 113. Gli scenari sul caso vengono analizzati a tutto campo dagli investigatori della sezione Omicidi della Squadra Mobile - coordinati dal vice questore aggiunto Marzia Giustolisi e dal vice, il commissario Vincenzo Perta - che insieme alla Polizia Scientifica hanno ispezionato l'abitazione, repertando tracce e impronte che dovranno essere analizzate. Un aspetto chiave della vicenda è l'assenza di segni di effrazione sulla porta. Nelle stanze v'era un po' di disordine, qualche mobile spostato, ma niente a soqquadro che lasci pensare all'azione di un ladro. Un aspetto che appena diffusosi tra i residenti del popoloso villaggio ha alimentato un tam-tam di voci su un furto finito male, con i balordi di turno che - dopo essere stati scoperti - hanno scaraventato fuori la pensionata, perdendo tempo prezioso per svaligiare la casa. I pochi oggetti di valore, d'altronde, sono tutti al loro posto come è emerso da una prima ispezione, anche se gli investigatori nel pomeriggio hanno effettuato un sopralluogo insieme alla figlia minore di Nunzia La Mendola per verificare che effettivamente non manchi nulla dai cassetti e dai posti in cui la madre solitamente riponeva i preziosi o i soldi. E nella borsa sono stati trovati oltre 200 euro, così come la camera da letto era in ordine. L'unico "testimone", che però non può riferire nulla sulle ultime ore di vita della pensionata originaria di Mazzarino e su cosa sia effettivamente successo fra quelle quattro mura, è il cane della figlia più piccola che lo aveva affidato alla madre e che era rientrata questa mattina dopo essere stata fuori città. Secondo aspetto: il medico legale Francesco Alù, che ha eseguito l'ispezione cadaverica nell'obitorio dell'ospedale, non ha riscontrato segni di morte violenta o traumi provocati da corpi contundenti sul corpo dell'ultraottantenne, che è stato sceso dal tetto con l'autoscala dei vigili del fuoco. Inoltre la Scientifica, durante i sopralluoghi, ha rinvenuto sul davanzale della finestra il telefonino della donna che alcune ore prima s'era messa in contatto con una nipote che abita a Londra, la quale ha riferito di aver sentito la nonna abbastanza agitata. La ragazza, al rientro in Italia, su questa circostanza nei prossimi giorni sarà sentita dai poliziotti della terza sezione della Mobile. Alcuni vicini, inoltre, hanno raccontato di aver sentito un po' di trambusto alle prime luci del mattino e ciò potrebbe essere compatibile col rumore degli arredi ritrovati spostati. Insomma, tutte circostanze che al momento fanno escludere l'omicidio. Sarà adesso la Polizia, insieme al sostituto procuratore Santo Di Stefano titolare del caso che ha disposto il sequestro dell'appartamento, a stabilire se Nunzia La Mendola abbia perso l'equilibrio dopo essersi affacciata alla finestra oppure si sia intenzionalmente buttata di sotto, compiendo un volo di qualche metro che le è stato fatale.

Incidente sulla Ss 640. Auto carambola sul viadotto "Pantano", ferito pasticcere di Caltanissetta
News Successiva
Carro funebre si schianta contro troupe Tv. Autobotte dei Vvf sbanda, curva sotto accusa a Santo Spirito
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Porta intatta e nessun segno di violenza sul cadavere. Santa Barbara, esclusa rapina finita nel sangue
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta