ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Pestato per rubargli lo smartphone. "Se parli ti bruciamo", mazzarinese e romeno fermati dai carabinieri
Cronaca
visite610

Pestato per rubargli lo smartphone. "Se parli ti bruciamo", mazzarinese e romeno fermati dai carabinieri

Per rubargli uno smartphone lo avrebbero massacrato di botte, pestandolo con un manganello, minacciandolo anche di bruciarlo vivo. Ma la vittima li h...

Redazione
12 Gennaio 2015 12:27

Per rubargli uno smartphone lo avrebbero massacrato di botte, pestandolo con un manganello, minacciandolo anche di bruciarlo vivo. Ma la vittima li ha denunciati e i presunti autori della furibonda rapina sono stati fermati. Il fermo è scattato nelle scorse ore per Alejandro Quattrocchi, 22 anni, di Mazzarino e per il coetaneo romeno Robert Petrica Gavrilà. Li hanno arrestati i carabinieri della stazione di Mazzarino la scorsa notte. I due, secondo gli inquirenti, hanno fatto irruzione a casa della vittima. Dopo averlo fatto uscire lo hanno picchiato, e puntandogli un coltello alla gola lo hanno minacciato. “Se parli ti bruciamo vivo”. L'uomo è stato trasferito all'ospedale di Gela, dove gli sono state medicate le ferite provocate da quel cieco pestaggio. E agli investigatori dell'Arma ha riferito le fasi dell'aggressione. Subito sono scattate le indagini e nel giro di poche i carabinieri hanno rintracciato i due presunti rapinatori in un'abitazione del paese dove s'erano nascosti. Ad incastrarli, il ritrovamento del manganello e il telefonino del derubato. Prove schiaccianti che hanno spinto la Procura di Gela ad emettere il fermo per rapina aggravata aggravata dall'uso delle armi e per aver posto in stato d'incapacità la vittima. Quattrocchi e Gabrilà adesso sono rinchiusi nel carcere di Gela, in attesa che il Gip convalidi il fermo

Nuovo decreto anti-fumo: "Vietato fumare in macchina in presenza di minori a bordo"
News Successiva
Colletta su Facebook per Veronica, il padre: "Servono fondi per pagare esperti e avvocati"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Pestato per rubargli lo smartphone. "Se parli ti bruciamo", mazzarinese e romeno fermati dai carabinieri
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta