ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Partito Democratico: "Il centro storico di Caltanissetta da salotto cittadino a luogo di degrado"
Politica
visite4352

Partito Democratico: "Il centro storico di Caltanissetta da salotto cittadino a luogo di degrado"

Dove una volta c’erano gioiellerie, bar o negozi di alta qualità oggi ci sono negozi di chincaglieria o sono vuoti

Redazione
06 Giugno 2020 16:37

Stiamo parlando del centro storico di Caltanissetta e delle sue due arterie principali. I trent’anni di emigrazione dei nisseni dal centro storico alle nuove zone urbane, spesso ancor oggi periferiche, lo hanno svuotato di significato e interesse. Le amministrazioni degli ultimi trent’anni non hanno affrontato la questione con serietà e pragmatismo. Certo, le Giunte di centrosinistra hanno promosso iniziative importanti: il restauro del Teatro Margherita, il progetto della Grande Piazza, lo Studentato presso San Domenico, la riqualificazione della Strat’a foglia; tuttavia, i risultati parzialmente raggiunti sono stati spesso vanificati dalle scelte delle amministrazioni successive. Se da un lato il centro storico torna in parte ad essere abitato, grazie agli immigrati, dall’altro perde in continuazione la propria memoria sociale e culturale. L’assenza di qualsivoglia iniziativa regolamentare da parte dell’Amministrazione Comunale porta inevitabilmente ad uno spopolamento e ad una desertificazione commerciale inarrestabile che lascia sempre più spazi al qualunquismo e all’approssimazione. Le due vie principali del centro storico, un tempo centro commerciale attrattivo e volano economico, frequentate non solo dai nisseni ma anche dalla gente dei vicini paesi, si trasformano oggi in spazi decadenti, da luogo di aggregazione sociale e culturale sono diventate luoghi di attraversamento. Dove una volta c’erano gioiellerie, bar o negozi di alta qualità oggi ci sono negozi di chincaglieria o sono vuoti. Il declino culturale ed economico è tangibile. L’assenza di regole e di controllo fanno proliferare enormi tabelle pubblicitarie spacciate per “insegne di esercizio” in disprezzo dei regolamenti comunali e franchising che violentano l’edificio che li ospita con l’esasperazione del loro logo anche di fronte “Palazzo del Carmine”. Di contro il genius loci per antonomasia, il salotto della città, non è stato sostituito, oggi manca a Caltanissetta non solo il Centro Storico ma anche un luogo dove i nisseni possono passeggiare e incontrarsi. Siamo convinti che questo processo di degrado del centro storico si possa arrestare e che si possa invertire la rotta di perpetrata in questi ultimi decenni. Per farlo occorre partire dalla salvaguardia e dalla valorizzazione dei presidi di socialità e cittadinanza oggi presenti in quella parte della città: le scuole, da promuovere e accompagnare nel loro straordinario lavoro educativo, i comitati di quartiere, le parrocchie, le realtà commerciali più attente e innovative. Occorre inoltre utilizzare tutti gli strumenti normativi a disposizione, sia ricorrendo ad interventi pubblici – regolativi e, ove necessario, di esproprio – sia stimolando l’iniziativa privata con co-finanziamenti, con incentivi e con una corretta informazione (ad esempio sul bonus facciate previsto dalla legge di bilancio del 2020 e rafforzato con il Decreto rilancio). Occorre soprattutto coltivare una visione del Centro Storico, un’idea del suo ruolo nell’ambito dello sviluppo urbano, gli esempi positivi non mancano, alcuni sono a pochi chilometri da noi. Noi lo stiamo facendo anche attraverso un questionario on-line aperto al contributo di chiunque, uno strumento con il quale vogliamo metterci in ascolto della città, offrendo a tutte e tutti un’opportunità per dare un contributo positivo e propositivo. Partecipare è semplice, basta utilizzare questo link: https://forms.gle/mYsXKNa7T5B5nvSy6 e rispondere ad alcune semplici domande.Per il Partito Democratico di Caltanissetta: Vincenzo Barrile, Federica Giorgio, Giancarlo La Rocca e Carlo Vagginelli

Caltanissetta, quarta commissione consiliare: valorizzazione degli immobili per rigenerare la città
News Successiva
Dopo la bagarre, via libera al decreto Scuola: disciplina Esami di Stato, concorsi e assunzioni
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Partito Democratico: "Il centro storico di Caltanissetta da salotto cittadino a luogo di degrado"

Marcello

Diciamo che il PD più che fare questa nota avrebbe potuto fare un bel mea culpa. Si sta prendendo i meriti dei vari , ma pochi restauri e sta dando i demeriti dello svuotamento alle altre amministrazioni! Allora la domanda è quali altre amministrazione? Il sindaco Mancuso il centro lo ha valorizzato, non foss'altro per la sua nuova pavimentazione nelle vie dei quartieri storici. Diciamo anche che con Mancuso la città  era anche molto pulita. Con Messana ( che se non ricordo male era sostenuto dal PD...!) ha avuto inizio lo svuotamento del centro con il contestuale riempimento attraverso miglia di profughi accolti indiscriminatamente e senza alcuna visione futura, cioè attuale! E loro cosa scrivono oggi, che il centro è popolato grazie agli immigrati.....!!! Il coraggio del PD è senza limiti, il suo fallimento ora parrebbe un successo! La giunta Ruvolo per 5 anni ha chiamato salotto della città  quello che contestualmente trasformava in uno scantinato abbandonato; se non ricordo male Ruvolo trovava il suo maggiore sostenitore nel PD!! Ruvolo, insieme al PD complice, (quello che oggi scrive lettere farsa) non ha saputo comprendere il fenomeno migratorio e non quindi saputo contestualizzarlo nel contesto socio economico della città , non ha tenuto conto che chi non può soddisfare i propri bisogni non può pretendere di soddisfare quelli degli altri, ed infatti ha riempito il centro della città  di disperati che per vivere spacciano e si prostituiscono e non ha nemmeno compreso che con la possibilità  di un ulteriore degrado economico il malaffare poteva, come sta succedendo, facilmente scivolare nella violenza , come dimostra il recente omicidio del giovane pakistano che nessuno è stato in grado di proteggere. Per rilanciare un quartiere , una via , una zona , bisogna portare in quella via in quella zona in quel quartiere prima di tutto i servizi e Ruvolo ha portato solo disservizi, poi bisogna portare a vivere in quella via, in quella zona in quel quartiere gente che prende lo STIPENDIO e non poveri disperati che per vivere delinquono. Potrei continuare scrivendo pagine e pagine ma già  questo basta per certificare il fallimento di una politica del PD che artatamente cerca di camuffare le sue colpe addossandole ad altri, ma del resto è un partitino che da tempo ha perso il contatto con la realtà .

Gaetano Morreale

I Buoni politici sono coloro che fanno incrementare il benessere sociale grazie alle loro scelte.Peccato che da decenni i nostri politici hanno solo saputo distruggere il tessuto socio-economico della nostra Città .Le facce cambiano,il degrado continua come e più di prima.Ma la colpa è sempre degli altri.

Castiglione Silvana,

Purtroppo il ns centro storico, ormai è morto, e niente è nessuno lo può fare risorgere, perchà© la maggior parte dei cittadini ha preferito trasferirsi in periferia, dove non hanno problemi nei parcheggi e lo stesso i negozi nei centri commerciali. Il centro storico abbandonato a sà© stesso. Ormai le vecchie abitazioni sono abitate da stranieri, dove spesso fanno vendite di sostanze di stupefacenti. Che peccato il nostro centro storico deteriorato.

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta