ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Operazione Kitt 2 a San Cataldo: ladri senza scrupoli portavano via anche pappagallini o i soldi degli amici
Cronaca
visite8866

Operazione Kitt 2 a San Cataldo: ladri senza scrupoli portavano via anche pappagallini o i soldi degli amici

Due indagati, fidanzati, durante un'uscita con un'amica hanno preso i soldi dopo che quest'ultima aveva perso il portafogli in macchina

Rita Cinardi
14 Gennaio 2020 20:47

Non si facevano scrupoli di nessun tipo gli indagati dell’operazione Kitt 2 condotta dalla compagnia di Caltanissetta nel corso della quale sono stati scoperti una quarantina di furti in abitazione e che ha portato all’emissione di misure cautelari per undici sancataldesi. A raccontare alcuni episodi particolari il colonnello Baldassare Daidone questa mattina in conferenza stampa insieme al capitano Salvatore Vilona.  “C’è stato un episodio in cui sono arrivati addirittura a rubare delle gabbie con canarini e pappagallini di un certo valore. Un altro furto,  da cui ha preso spunto l’attività investigativa,  è stato fatto da uno degli indagati in casa di un loro amico. Quest’ultimo capisce che qualcuno aveva fatto da basista, perché si capiva che c’erano delle conoscenze pregresse sul luogo. A quel punto la vittima del furto chiamò uno degli indagati e gli chiese notizie sul furto, e l’indagato chiama un terzo per dirgli che molto probabilmente lo avevano riconosciuto e di tagliarsi i capelli. Un altro caso ancora: durante un’uscita due fidanzati tra gli indagati escono con una ragazza, quest’ultima perde il portafogli in macchina, e non si fanno scrupoli a riconsegnarlo vuoto all’amica dopo aver preso 400 euro dall’interno. Avevano anche preso il bancoposta cercando di ritirare altri soldi. Ma fortunatamente non c’era quasi nulla.Questi i nomi degli undici giovani colpiti da misura cautelare:
Elia Gruttadauria, classe 1992;
Raimondi Andrea, classe 1997;
Dell’Aira Manuel, classe 1998;
Raimondi Salvatore, classe 1990;
Novembre Michele Antonio, classe 1997;
Cuda Valentina, classe 1994;
Di Forte Angelo, classe 1995;
Riggi Giovanni, classe 1996;
Intilla Vincenzo, classe 1995;
Dell’Aira Andrea, classe 1997;
Cordaro Michele, classe 1991
L’operazione odierna conclude ed esita una più complessa attività investigativa, iniziata nell’anno 2015 in contrasto ai delitti contro il patrimonio e la persona che si realizzavano nel territorio del comune di San Cataldo.
L’indagine aveva condotto ad una prima esecuzione di misure cautelari nel mese di marzo dell’anno 2017 (operazione convenzionalmente denominata KITT) eseguita nei confronti di 7 soggetti responsabili di medesime tipologie di delitti.
Sono stati scoperti numerosi furti in abitazione perpetrati nel territorio del Comune di San Cataldodall’anno 2015 all’anno 2019 (complessivamente circa 40), consentendo di recuperare e restituire ai legittimi proprietari gli oggetti trafugati nell’occasione (monili in oro – televisori – consolle per video giochi – attrezzi da lavoro).
Gli arrestati avevano nella loro disponibilità il garage dell’abitazione di uno degli appartenenti, all’interno del quale ricoveravano gli oggetti trafugati dalle abitazioni svaligiate (quasi tutte in aree periferiche del centro abitato di San Cataldo e seconde abitazioni estive).
 

L'uso scorretto e prolungato del cellulare provoca il cancro al cervello? Lo stabilisce una sentenza
News Successiva
Tir intraversato lungo la bretella per Resuttano, Anas: "Istituita uscita a Tremonzelli"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Operazione Kitt 2 a San Cataldo: ladri senza scrupoli portavano via anche pappagallini o i soldi degli amici
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta