ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Microimprese in Sicilia: strategie solo difensive e assunzioni troppo scarse
Cronaca
visite479

Microimprese in Sicilia: strategie solo difensive e assunzioni troppo scarse

Come stanno reagendo le microimprese in questo momento di crisi? Quali sono le strategie messe in atto per riportare il bilancio in attivo? Domande ch...

Redazione
26 Novembre 2013 08:52

Come stanno reagendo le microimprese in questo momento di crisi? Quali sono le strategie messe in atto per riportare il bilancio in attivo? Domande che hanno trovato una risposta ieri nel report diffuso dall’ISTAT sul 9° Censimento Generale dell’Industria e dei Servizi. Le microimprese (unità con 3-9 addetti)adottano strategie quasi esclusivamente difensive e solo in pochi casi cercano di ampliare prodotti, servizi o personale specializzato per accedere a nuovi mercati. I numeri diffusi dall’ISTAT. Le assunzioni nella maggior parte dei casi di personale non altamente qualificato, riguardano nel 2011una microimpresa su quattro. Quasi un terzo delle microimprese ha investito in formazione, con corsi sia interni sia esterni. Circa un terzo delle unità prese in esame ha introdotto un’innovazione nel triennio 2009-2011,soprattutto di tipo organizzativo. Poco meno della metà delle microimprese reputa l’utilizzo di Internet non necessario o inutile per l’attività svolta. Circa un terzo utilizza un sito web, mentre un quarto ricorre al commercio elettronico. A livello settoriale la situazione è fortemente differenziata: le assunzioni e il ricorso al lavoro autonomo sono più frequenti nei servizi,con punte massime nei servizi postali (41,6%), nelle telecomunicazioni (41,3%), nella ricerca e sviluppo (40,7%) e nel campo delle attività culturali, della consulenza e della pubblicità (37,4%). Tuttavia, il primato di assorbimento di nuove risorse umane spettaall’industria,in particolare al settore della farmaceutica (56,5%). Nonostante gli incentivi fiscali mirati alle assunzioni le microimprese della Sicilia – regione fortemente caratterizzata realtà aziendali molto piccole – sono molto scarse (19,5%) e si posizionano come fanalino di coda di tutta la penisola andando a collocarsi soltanto al di sopra della Basilicata (18,5%). La regione con la quota più elevata di assunzioni da parte di microimprese è il Trentino Alto Adige (30,9%) grazie, soprattutto, al contributo della Provincia di Trento (il 36,9%).

Bando Terranova - Terra di Sapori: le eccellenze enogastronomiche in missione negli USA
News Successiva
Farmacie siciliane a lutto: un ora a saracinesche abbassate per ricordare la collega uccisa a Blufi
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Microimprese in Sicilia: strategie solo difensive e assunzioni troppo scarse
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta