ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
L'importanza della Vitamina D: al Centro Ippocrate una conferenza dell'Endocrinologo Vincenzo Cimino
Salute
visite46381

L'importanza della Vitamina D: al Centro Ippocrate una conferenza dell'Endocrinologo Vincenzo Cimino

In Italia si stima una carenza di vitamina D nell’80% della popolazione, la prevenzione e il trattamento del deficit di vitamina D ha spiccata rilevanza clinica

Redazione
07 Febbraio 2019 13:02

Venerdì 8 Febbraio alle ore 18,30 il Dr. Vincenzo Cimino Endocrinologo originario Santa Caterina Villarmosa, ex studente del Liceo Scientifico di Caltanissetta, terrà al Centro Ippocrate di viale Sicilia a Caltanissetta, una conferenza rivolta alla popolazione su un tema molto attuale: la Vitamina D.Negli ultimi anni la vitamina D ha attirato l’attenzione dei ricercatori in vari campi: alla nota azione sul metabolismo osseo e la funzione muscolare si accompagnano azioni extra-scheletriche specifiche su risposta immune, apoptosi e cancerogenesi, sistema cardiovascolare, metabolismo glicidico e funzione neuro protettiva. La prevenzione e il trattamento del deficit di vitamina D ha spiccata rilevanza clinica nel ridurre l’incidenza di patologie osteo-metaboliche, quali l’osteomalacia-rachitismo e l’osteoporosi; inoltre la vitamina D esercita numerosi effetti pleiotropici grazie alla distribuzione ubiquitaria del suo recettore.
Il deficit di vitamina D rappresenta oggi un problema di salute pubblica mondiale. Oltre il 50% della popolazione anziana europea e americana, comprendente sia uomini che donne, presenta una carenza o una insufficienza, in Italia si stima una carenza di vitamina D addirittura nell’80% della popolazione (dati Siomms),.
La vitamina D è molto importante per il corretto funzionamento del nostro organismo, ma spesso ne siamo carenti.
Ma quanto quale è l’impatto di questa carenza nel quotidiano? Basti pensare che in letteratura molti autori associano l’Ipovitaminosi tra le cause di insorgenza del diabete mellito, all’aumentato rischio fratturativo negli obesi che bisogna tenere conto che l’ipovitaminosi D favorirebbe l’accumulo di massa adiposa. Il grande studio europeo EPIC ha mostrato che le persone con i più alti livelli di questa vitamina nel sangue hanno un rischio di cancro al colon inferiore di circa il 40 per cento rispetto a chi invece ne è carente.
Quanto esposto basta a far comprendere il perché la conferenza organizzata dal Dr. Cimino è rivolta soprattutto ai pazienti, in quanto loro per primi debbo essere sensibilizzati all’importanza di questa Vitamina che di fatto è un ormone e debbono imparare a riconoscere chi necessita di un supplemento di dosaggio laddove non si tratta di prevenzione ma di cura.

A Caltanissetta primo meeting regionale delle associazioni che si occupano di autismo
News Successiva
Frammenti plastici nei crostini, il Ministero ritira un lotto dal mercato. Segnalato un rischio fisico
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
L'importanza della Vitamina D: al Centro Ippocrate una conferenza dell'Endocrinologo Vincenzo Cimino

Savino

Questo ormone deve essere divulgato in continuazione per far sì che certe patologie autoimmuni non compaiono

Savino Lorizzo

Condivido nessun medico ti mette a conoscenza di assumere questo ormone così importante nel nostro organismo

Tiziana

Io ho voluto fare esami dopo esito MOC. Il mio valore è 7. Probabilmente sono carente da anni ma nessuno mi ha mai parlato di questo rischio, specialmente dopo la menopausa. Adesso spero di recuperare.

Michelina

Io so bene cosa vuol dire! Io, mio marito e le mie due figlie avevamo tutti valori molto bassi di vitamina D, io avevo 18 e ora, dopo 3 anni di assunzione ogni 15 giorni di 25.000 unità  è di 42. Nessun medico mi aveva fatto fare gli esami, è stata mia figlia che lo ha scoperto al master di biologia nutrizionistica! E la cosa che mi fa più rabbia è che tutti continuano a dire che basta esporsi al sole, a me poi che tranne le giornate nuvolose al sole ci sto sempre!

Maria

Non so

Fabrizìa Guantieri

Il guaio è che I medici non lo sanno ne meno to fanno fare un ' an ali so per I sintomi hanno prescritto dei tranquillanti (tensione, insomnia ,do Lori muscolo ecc.).fate una campagna conoscitiva I medicine non lo santo piu'.

Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta