ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
"La Città si racconta ad Etnos",  Luigi Garbato svela il suo amore per il patrimonio culturale di Caltanissetta
Eventi
visite466

"La Città si racconta ad Etnos", Luigi Garbato svela il suo amore per il patrimonio culturale di Caltanissetta

L'appuntamento è in programma per domani, giovedì 28 maggio, in diretta web streaming dalla pagina Facebook di Etnos

Redazione
27 Maggio 2020 16:39

Sarà la volta di un giovane nisseno di 31 anni, Luigi Garbato, a raccontare il suo sogno e la sua storia, tra Caltanissetta, Padova, Milano, Roma, di nuovo Caltanissetta, e dal 2018 il ritorno a Padova per lavorare all’Università veneta, Giovedì 28 Maggio alle ore 19 per gli incontri di "La Città si racconta ad Etnos" in diretta Web Streaming dalla pagina Facebook della Cooperativa Etnos. Saranno ospiti dell’incontro Angela Giunta, componente dello staff di gestione del Museo Diocesano di Caltanissetta, Michele Mendolia Calella, giovane storico di Caltanissetta, componente della Rete Museale, Culturale e Ambientale del centro Sicilia, e anche lui facente parte del nuovo staff di gestione del Museo Diocesano di Caltanissetta, e Alice Bifarella, guida turistica di Caltanissetta e componente della Rete Museale, Culturale e Ambientale del centro Sicilia, che in questi anni hanno accompagnato la realizzazione del sogno di Luigi Garbato.
     Luigi Garbato dopo aver studiato al Liceo Classico Ruggero Settimo di Caltanissetta, nel 2008 decide di iscriversi all’università di Padova in Storia e tutela dei beni culturali, e dopo la laurea triennale, continua i suoi studi alla cattolica di Milano per conseguire la Laurea Magistrale in Economia e gestione dei beni culturali. Dopo una breve collaborazione nell’Ufficio Servizi interbibliotecari dell’Università Cattolica di Milano, nel 2013 in seguito ad un esame con Mons. Santi sulla “Gestione dei beni ecclesiastici”, prende come caso di studio il Museo Diocesano di Caltanissetta, intervistando la direttrice di quel periodo, Francesca Fiandaca Riggi. Da quel momento è iniziata una collaborazione sempre più stretta con il Museo Diocesano della sua città, collaborando fattivamente a diverse e tante attività, che portano la direzione del Museo, a sponsorizzare la possibilità di svolgere uno stage a Roma ai Musei Vaticani, opportunità che diventerà reale per 6 mesi nel 2014. Nel frattempo Garbato aderisce alla Rete Museale, Culturale e Ambientale del centro Sicilia, assumendo dopo poco tempo, nel 2015, il ruolo di responsabile scientifico, lavorando allo studio e l’applicazione degli standard museali ministeriali per i musei della Rete del centro Sicilia, collaborando alle attività di conoscenza e valorizzazione nel centro Sicilia del filosofo nisseno Rosario Assunto e della sua concezione del paesaggio, lavorando insieme ad Elisa Bonacini, Alice Bifarella, Agnese Tomasella agli itinerari turistici per IZI.travel, e insieme sempre ad Alice Bifarella, Michele Mendolia Calella, Irene Bonanno e Agnese Tomasella alla prima edizione per Caltanissetta del festival regionale (poi diventato nazionale) delle Vie dei Tesori, e anche alla realizzazione della mostra di abiti antichi della collezione di Raffaello Piraino a Palazzo Moncada. Nel 2013 ha anche curato per Radio CL1 una rubrica culturale. Negli anni ha continuato l’attività di volontariato al Museo Diocesano con la direttrice Francesca Fiandaca Riggi, collaborando all’organizzazione di mostre, alla comunicazione tradizionale e social e alle visite guidate. Tra il 2015 ed il Maggio 2019 ha anche collaborato a titolo gratuito con il Comune di Caltanissetta, con l’Assessorato Cultura, suggerendo e supportando la candidatura a Capitale Italiana della Cultura nel 2016, collaborando per la segnaletica turistica di prossimità e di avvicinamento, per il riassetto degli spazi espositivi di Palazzo Moncada, per la promozione turistica della città, e all’organizzazione di mostre temporanee. Con il Rotary Club ha collaborato per l’organizzazione di mostre, pubblicazioni, e diverse attività, con I’I.I.SS. “L. Russo” di Caltanissetta ha fatto parte del comitato tecnico-scientifico per il progetto di alternanza Scuola lavoro, e con il Liceo Classico “R. Settimo” di Caltanissetta al progetto raccontArti. Dal Luglio 2015 al Febbraio 2016 ha lavorato coni il Progetto Garanzia Giovani come collaboratore del Museo Diocesano di Caltanissetta. Dal Febbraio all’Ottobre 2016 ha collaborato con Sicily Promotion per la mappatura dei musei del centro Sicilia. Nel 2017 ritorna a Padova, città dove aveva studiato, e viene selezionato per svolgere il Servizio Civile nel Centro di Ateneo per i Musei dell’Università degli Studi di Padova, e nel Maggio 2018 viene assunto alla Segreteria della Scuola Galileiana di Studi Superiori dell’Università degli Studi di Padova dove attualmente lavora. Dal Settembre del 2019 viene chiamato a collaborare di nuovo al Museo Diocesano di Caltanissetta, con il ruolo di Vice direttore, affiancando il nuovo direttore,  l’arch. Giuseppe Di Vita. In questi anni sono diverse le collaborazioni di Garbato con varie associazioni, come l’Art for Business e BookCity Milano, la Società Nissena di Storia Patria, SiciliAntica, Rubrica Sicilia, Creative Spaces, Tra le righe e altre.

"Il pallone al fronte", la storia del calcio nissena durante la Seconda Guerra mondiale rivive attraverso le pagine di un libro
News Successiva
Caltanissetta, veglia di Pentecoste in cattedrale: sarà trasmessa anche in streaming
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
"La Città si racconta ad Etnos", Luigi Garbato svela il suo amore per il patrimonio culturale di Caltanissetta
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta