ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Italia Nostra Caltanissetta alla soprintendente Daniela Vullo: "Fare squadra con tutti i soggetti del territorio"
Attualita
visite890

Italia Nostra Caltanissetta alla soprintendente Daniela Vullo: "Fare squadra con tutti i soggetti del territorio"

Nota a firma del presidente regionale di Italia Nostra, Leandro Janni, che di seguito pubblichiamo

Redazione
30 Luglio 2019 08:07

Domenica scorsa abbiamo letto una bella intervista alla nuova soprintendente dei Beni culturali e ambientali della provincia di Caltanissetta Daniela Vullo. Una carriera davvero luminosa e fortunata quella di Daniela Vullo, architetto: mai incarichi in altre realtà dell’Isola. Sempre e soltanto incarichi nella sua amata Caltanissetta. Un caso davvero peculiare. Fortunato, appunto. Un amore totale. Esclusivo.   “Fare squadra”, afferma Daniela Vullo. “Fare squadra tra i vari soggetti istituzionali per i beni culturali”. Bene: sano e sacrosanto auspicio, dopo anni di conflitti istituzionali. Conflitti intercorsi soprattutto tra Soprintendenza e Amministrazione Comunale. Conflitti, tensioni, disaccordi che hanno danneggiato la città e il territorio. Che hanno indebolito, reso difficile  l’affermarsi di un nuovo modello di sviluppo, dopo gli anni senza limiti e senza pudore della speculazione e della dissipazione delle risorse storiche, artistiche e ambientali.
Adesso sono cambiate tante cose. Nel bene e nel male. C’è sicuramente nei cittadini, in tutti noi, una maggiore consapevolezza. Una maggiore attenzione verso i luoghi della nostra esistenza. Verso le nostre bellezze e specificità. Sebbene siamo consapevoli di abitare, di vivere in un territorio piuttosto debole dal punto di vista economico. Permane, soprattutto, una grave incapacità nel valorizzare il “capitale umano”.
Come sappiamo, a Luigi Gattuso, architetto, è stata affidata la direzione del Parco archeologico di Gela (e Caltanissetta). Al Parco e al suo direttore competono la gestione e la valorizzazione dei siti e dei musei archeologici, ma anche dei siti e dei musei minerari dell’intera provincia. Un incarico importante. Un incarico tanto prestigioso quanto oneroso, senza ombra di dubbio. Un incarico con pochissime risorse economico-finanziarie. Diciamolo. E d’altronde, alla Sicilia centro-meridionale, la Regione riserva risorse davvero esigue, da diversi anni a questa parte. Sconcertante, ad esempio, la vicenda di Sabucina: un sito archeologico rilevante che oggi versa in condizioni davvero disastrose. Così come in condizioni poco esaltanti, per quanto riguarda allestimenti e spazi espositivi, è il Museo archeologico di Gela. Tanto per fare un altro esempio.
Ma veniamo al dunque. Ovvero all’affermazione della soprintendente Vullo: “Fare squadra con i vari soggetti istituzionali”.  Noi siamo convinti che non basti, che non sia sufficiente questo. Bisogna essere capaci di attivare collaborazioni virtuose con tutti i soggetti presenti nel territorio. Ad esempio con le associazioni culturali, che sono tante e qualificate: un “patrimonio umano”, un patrimonio culturale, tecnico e organizzativo assai rilevante. Un “patrimonio umano” ignorato, inesorabilmente messo da parte da chi ha avuto, e continua ad avere, all’interno della pubbliche istituzioni, una visione opaca e burocratica. Una visione proprietaria del bene comune. E anche questo ha impoverito non poco il nostro territorio. Anche questo ha scoraggiato e scoraggia tanti giovani a restare qui, nella Sicilia centro-meridionale. Dunque non basta “fare squadra”. Bisogna “fare comunità” per i nostri beni culturali, per il nostro territorio. 
In conclusione, non possiamo che rivolgere i migliori auguri di buon lavoro alla nuova soprintendente Daniela Vullo, che ha il compito della tutela del patrimonio culturale, e al nuovo direttore del Parco archeologico di Gela (e Caltanissetta), che ha il compito della gestione e valorizzazione dei beni storici, artistici e ambientali. Siamo certi del loro impegno e della loro dedizione. Proprio per questo saremo esigenti. Molto esigenti.
Leandro Janni – Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia

Scala dei Turchi, il Comune di Realmonte emette il divieto: "Niente ombrelloni e gazebo"
News Successiva
Presenza di alghe a Castellammare del Golfo, l'Arpa assicura: "Non sono tossiche"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Italia Nostra Caltanissetta alla soprintendente Daniela Vullo: "Fare squadra con tutti i soggetti del territorio"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta