ricerca il tuo profilo
Seguo News
A+
A
A-
Italia in Comune, Salvatore Giunta: "L'autonomia regionale del Nord penalizzerà ancora una volta il Sud"
Politica
visite997

Italia in Comune, Salvatore Giunta: "L'autonomia regionale del Nord penalizzerà ancora una volta il Sud"

Nota a firma del coordinatore cittadino di Italia in Comune, Salvatore Giunta, che di seguito pubblichiamo

Redazione
02 Agosto 2019 18:50

L’autonomia regionale del Nord divide l’Italia

Certamente il risultato del referendum popolare ha sancito la volontà delle popolazioni di Veneto, Emilia Romagna e Lombardia di gestire autonomamente scuola, sanità e infrastrutture.

E’ un desiderio in apparenza legittimo, fermo restando il principio costituzionale dell'Unità d'Italia e quello dell'uguaglianza dei cittadini italiani.

Nonostante le premesse iniziali, ci sembra inopportuno oggi varare una legge che preveda l'autonomia delle tre regioni del nord senza fare precedere tutto questo da un riequilibrio del sistema delle infrastrutture tra nord e sud, riequilibrio capace di pianificare i ruoli delle due diverse aree del paese per partecipare tutti insieme alla crescita economica e alle sfide del terzo millennio.

Un’Italia a due velocità penalizza il Sud ma sarebbe un grave errore per il Nord e per l’intera Nazione.  

Quella a cui abbiamo assistito negli ultimi decenni è una concentrazione degli investimenti infrastrutturali al Nord, seguendo la logica perversa che i maggiori stanziamenti dovevano essere assegnati là dove fino ad oggi è stato il baricentro economico europeo.

Ciechi e stolti i nostri governanti perché non hanno capito che la partita, in questo inizio del terzo millennio, si gioca nel Mediterraneo ed è qui che sono concentrati gli interessi delle più grandi potenze mondiali.

Il problema della autonomia regionale è dunque secondario: dobbiamo partire da una visione geopolitica diversa per l’Italia, sicuramente da un riequilibrio delle infrastrutture, dal superamento del Gap infrastrutturale fra settentrione e meridione e con una definizione dei ruoli economici consoni alle posizioni delle due aree del paese.

Solo quando tutto ciò sarà realizzato si potrà parlare di autonomia.

Persino i fondi per il ponte sullo stretto, da quasi tutti ormai definita opera strategica importantissima, sono stati dirottati su una delle innumerevoli e anonime infrastrutture del Nord.

Così facendo l'Unità d'Italia andrebbe “a rotoli”, ci sarebbe ancora l’Italia a due velocità, un Nord sempre più ricco ed infrastrutturato e un Sud dimenticato, non in grado di competere, costretto ancora all’emigrazione ed a fornire forza lavoro, costretto alla fuga dei cervelli, offeso e obbligato all’arretratezza, impreparato alle nuove sfide del terzo millennio.

L’appello che rivolgiamo ai nostri politici, ed in particolare quelli eletti al Sud, è di opporsi al programma iniquo e perverso di un pericoloso capopopolo comico parolaio e di non lasciarsi abbindolare da un pifferaio che alimenta quanto di più cattivo c'è in noi per ampliare il suo consenso.

 Salvatore Giunta

Coordinatore Italia in Comune - Caltanissetta

Proroga per i commissari nelle ex province siciliane: Rosalba Panvini rimarrà fino al 31 maggio 2020
News Successiva
Bilancio approvato. Gambino: "Emendamenti dimostrano capacità progettuale del Comune. Noi già operativi nella programmazione"
Seguici su
Google News
Resta sempre aggiornato
con le notizie di Seguonews
Commenti
Italia in Comune, Salvatore Giunta: "L'autonomia regionale del Nord penalizzerà ancora una volta il Sud"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Ti potrebbero interessare

Articoli simili

SeguoNews.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Caltanissetta n.235 del 07/06/2013 | P.Iva: 01910630852
.1
Realizzazione Siti web Caltanissetta